Dopo sei vittorie consecutive, Roseto deve arrendersi sul campo di Ravenna

RAVENNA-ROSETO 93-82

Ravenna: Smith 17, Deloach 27, Malaventura 15, Casini 3, Cicognani, Rivali 14, Raschi 4, Manetti 4, Masciadri 9, Smorto, Feck ne, Salari ne  All: Martino

Roseto: Allen 22, Borra 10, Ferraro 3, Marini 10, Mariani, Trevisan ne, Bryan 4, Marulli, Moreno 15, Weaver 15  All: Trullo

Arbitri: Ursi, Pierantozzi, Maschio

Note: Parziali: 21-18, 34-32, 48-52, 74-74. Ravenna: 33/79 dal campo, 22/44 da 2, 11/35 da 3, 16/22 ai liberi, 46 rimbalzi (16 offensivi), 15 assist, 11 palle perse, 8 palle recuperate. Roseto: 32/71 al tiro, 25/48 da 2, 7/23 da 3, 11/12 ai liberi, 44 rimbalzi (14 offensivi), 8 assist, 17 palle perse, 4 palle recuperate. Usciti per 5 falli: nessuno Luogo: Pala De Andrè Turno di A2 Silver: 13°

Si è chiuso questa sera il ciclo di vittorie della Mec-Energy Roseto, che cede sul campo dell’Orasì Ravenna col punteggio di 93-82 dopo un tempo supplementare. L’equilibrio è stato padrone indiscusso della partita per tutti i 40 minuti del tempo regolamentare, garantendo un overtime raggiunto per un soffio dagli Sharks: la tripla di Marini del 74-74 è infatti arrivata con meno di 5 secondi sul tabellone luminoso. Nel tempo supplementare, Ravenna si è trovata ad avere maggiore lucidità, che le ha permesso di vincere con un parziale di 19-8 negli ultimi 5 minuti. Il più decisivo alla fine è stato Michael Deloach, che si è accesso con qualche minuto di ritardo, ma quando lo ha fatto è stato devastante: per lui doppia doppia da 27 punti (col 60% da 2) e 10 rimbalzi; doppia doppia anche per l’altro americano Smith con 17 punti e 11 rimbalzi e ottima prova per anche per Malaventura con 15 punti, 3 assist e 3 falli subiti. Per Roseto, il miglior realizzatore è stato il solito Allen con 22 punti, ai quali abbina 8 rimbalzi, seguito dai 15 di Weaver (con 7 rimbalzi e 4 falli subiti) e Moreno; doppia doppia da 10 punti e 10 rimbalzi per Borra.

Alla palla a due, coach Martino schiera Rivali in cabina di regia, Smorto e Malaventura a chiudere il pacchetto esterni, Masciadri e Smith nel pitturato. Trullo schiera Marulli playmaker, Allen e Moreno nello spot di guardia, Weaver e Bryan a sgomitare sotto canestro. Bryan e Smith aprono il match con una schiacciata per parte; Malaventura firma poi il primo vantaggio giallorosso con una tripla, ma Allen risponde con 5 punti consecutivi: 9-10 dopo 4:30 dalla palla a due. Ancora Smith e Masciadri confezionano il primo mini allungo ravennate sul 17-14, ma Weaver e Allen rispondono presenti e riportano gli ospiti avanti sul 17-18. Si sblocca anche Deloach da 3, Malaventura fa 1/2 dalla lunetta per il 21-18 con cui si chiude il primo quarto. All’inizio del secondo periodo, Weaver e Marini permettono a Roseto il sorpasso sul 21-24, ma Deloach risponde con un gioco da 3 punti che ripristina la parità (24-24). Manetti schiaccia per due volte, e i padroni di casa salgono sul +4 (30-26). Dopo essere stata sotto anche di 5 punti, gli Sharks accorciano sul -2 (34-32) con Borra e Marini, con cui si chiude la prima metà di gara.

In apertura di terza frazione, grazie a un ispirato Weaver, i ragazzi di coach Trullo riescono a tornare in vantaggio sul +4 (38-42). Casini e Smith, però, rispondono poco dopo impattando a quota 46. Allen e Borra provano a scavare il solco nel finale di quarto confezionando il +6, ma Deloach realizza un canestro all’ultima azione: 48-52 alla terza sirena. L’Orasì rimette la testa avanti con Masciadri e Deloach per il 53-52, ma Moreno serve Allen che manda a bersaglio da 3: 53-55 dopo il 1° minuto di ultimo quarto. Masciadri pareggia e Deloach fa centro dalla lunga distanza per il 58-55, ma Moreno e Borra sono sugli scudi: 58-59 a 6:27. Ancora 4 punti per l’americano, e gli emiliani volano sul +3 (62-59), quando si aprono gli ultimi 5 minuti del match. Smith confeziona il gioco da 3 punti del 65-61, ma Moreno risponde da 3 e Borra fa 1/2 dalla lunetta: parità a quota 65 a 4:02 dalla fine della partita. Un altro 1/2 dalla lunetta del pivot piemontese regala il vantaggio ai biancoazzurri a 3:08 dalla conclusione dell’incontro. Il finale è thrilling: Malaventura segna la tripla del 71-69, Allen risponde per la parità, ma Deloach realizza ancora da 3. Sembra finita, ma a 5 secondi dalla fine Marini manda a bersaglio la tripla dell’overtime (74-74).

Ravenna si porta subito avanti con Deloach, poi Rivali fa canestro dall’arco per il +5, ma Moreno risponde da 3: 81-79 a 3:07 dalla sirena. L’Orasì allunga con Rivali dalla lunetta fino al +8 (87-79), ma la Mec-Energy risponde presente con la tripla di Marini del nuovo -5 (87-72). Negli ultimi minuti, i padroni di casa chiudono i conti aumentando ancora di più il gap, aiutati dalla poca lucidità dei ragazzi di coach Trullo. Il match ha la sua conclusione sul 93-82.

Archiviata questa sconfitta, i ragazzi di coach Trullo possono ora trascorrere un sereno Natale: domenica 27 dicembre alle ore 18 si riprenderà a giocare, con Recanati ospite al PalaMaggetti. Non mancate!

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author