Doppia vittoria esterna e primo posto per l’Unipol Banca Under 18

L’Unipol Banca chiude il campionato under 18 al primo posto. Con un turno di anticipo rispetto alla fine della seconda fase, la squadra di Federico Vecchi conquista matematicamente il primo posto grazie alle vittorie esterne sui campi di Vis Ferrara e Pallacanestro Reggiana. Nell’ultimo turno l’Unipol Banca ospiterà alla Porelli la Bsl San Lazzaro, poi dopo una settimana di sosta il via al girone interregionale che porterà alle Finali Nazionali di Pordenone.
Tutte vincenti le formazioni dell’Unipol Banca con gli under 16 di Nieddu e l’under 15 di Consolini che hanno vinto in trasferta sui campi di Salus e Ginnastica Fortitudo, mentre alla Porelli l’under 14 di Largo ha superato Correggio.
Nel weekend gli under 13 e gli under 14 dell’Unipol Banca saranno impegnati nella fase provinciale del “Join The Game” 3 contro 3 e il campionato riprenderà la prossima settimana. Turno di riposo anche per under 15 e under 16 che alla ripresa dei rispettivi campionati avranno partite importanti in ottica qualificazione ai concentramenti interzonali.
Sono 13 i giovani bianconeri di Unipol Banca convocati dal Comitato Regionale Fip per gli allenamenti delle Giornate Azzurre in cui i ragazzi svolgeranno un allenamento agli ordini di coach Andrea Capobianco. Mercoledì 10 febbraio a Bazzano allenamento per i 2002 (Arcangelo Guastamacchia, Lorenzo Lullo, Nicolò Nobili, Samuel Orsi, Manuele Solaroli) e giovedì 11 a Forlì allenamenti per i 2001 (Lorenzo Bianchini, Marco Cavallari, Edoardo Corradini, Lorenzo Deri, Giacomo Guidi, Matteo Nicoli, Leonardo Perini, Giacomo Nicolini è nell’elenco dei giocatori a disposizione).

UNDER 18 Doppio successo per l’Unipol Banca
Grissin Bon Reggio Emilia-Unipol Banca Virtus Bologna 72-79

(14-15, 38-41, 59-63)

REGGIO EMILIA: Dias 2, Zamparellu 2, Bondioli, Lever 12, Degli Esposti 7, Salzano, Bonacini 2, Zucchi, Dilas 4, Vigori 1, Mitt 10, Strautins 32. All. Menozzi

VIRTUS BOLOGNA: Pajola 7, Graziani 5, Orsi, Gianninoni, Petrovic 11, Oxilia 22, Ranocchi 10, Carella 8, Rubbini 5, Rossi 2, Cerulli, Penna 9. All. Vecchi

Vittoria in trasferta e primo posto matematico per l’Unipol Banca. Partita all’insegna dell’equilibrio per i primi 20′ con vantaggi minimi tra le due squadre. Nella ripresa i bianconeri provano la fuga a più riprese con le folate in contropiede, ma i padroni di casa ricuciono sempre grazie ai rimbalzi d’attacco. Nell’ultima frazione è la volta buona per i ragazzi di coach Vecchi che prendono il comando del match e lo mantengono grazie a una solida difesa e alla lucidità in attacco.

Vis Ferrara-Unipol Banca Virtus Bologna 62-94

(12-20, 24-49, 45-67)

FERRARA: Grazzi 4, Cervellati 5, Bianchi 3, Brilli 2, Chemello 10, Caselli 4, Vivarelli 2, Fiore, Mastrangelo 11, Ebeling 4, Caridi, Kekovic 17. All. Franchella

VIRTUS BOLOGNA: Pajola 15, Graziani 8, Gianninoni 8, Petrovic 12, Oxilia 17, Ranocchi 12, Carella 12, Giuliani, Rubbini 3, Cerulli 1, Penna 6. All.Vecchi

Vittoria in trasferta per l’Unipol Banca a Ferrara contro la Vis che all’andata aveva inferto l’unica sconfitta stagionale ai giovani bianconeri. Ottimo approccio difensivo alla gara e vantaggio già in doppia cifra dopo dieci minuti per la squadra di Vecchi. Copione che non cambia anche nel secondo quarto e all’intervallo lungo la gara è sostanzialmente decisa. Solo a inizio ultimo quarto i padroni di casa accennano ad una reazione e si portano sotto i venti punti, ma è pronta la reazione della Virtus che raggiunge il massimo vantaggio proprio negli ultimi possessi del match.
Classifica: Unipol Banca 24; Vis Ferrara, Reggio Emilia 18; Pontevecchio 16; Crabs Rimini 12; Fortitudo 103 8; San Lazzaro, Salus Bologna 4.
Prossimo turno: Unipol Banca-Bsl San Lazzaro, giovedì 11 febbraio ore 20.45, Palestra Porelli.
UNDER 16 Unipol Banca vince in casa della Salus
Salus Bologna-Unipol Banca Virtus Bologna 48-73

(12-22, 23-47, 36-59)

SALUS: Barberi 2, Arletti G., Drago, Poggi 6, Arletti M. 2, De Paoli 9, Chirco 9, Silvestri 2, Dinelli 6, Marchetta 8, Sarzi 2 Favaloro 2. All. Loperfido

VIRTUS BOLOGNA: Labate 11, Bianchi 4, Giuliani 18, Nanni 11, Mazzocchi 2, Rosa 4, Bertuzzi, Barbato 6, Lorusso 13, Saddi 4, Borsello. All. Nieddu

L’Unipol Banca vince in casa della Salus. Buono l’avvio per la squadra di Nieddu che con un parziale di 12-1 si porta subito in doppia cifra di vantaggio. Un paio di distrazioni in difesa unite ad un paio di contropiedi dei padroni fanno si che il distacco rimanga invariato alla prima sirena. Il buon gioco espresso nella seconda frazione dai giovani bianconeri porta ad un parziale di 19-6 in chiusura di quarto per il massimo vantaggio esterno sul 23-47 dell’intervallo lungo. Il secondo tempo non offre particolari emozioni con le due squadre che si equivalgono e gli attacchi faticano a trovare la via del canestro.

Classifica: Bsl San Lazzaro 26; Unipol Banca 24; Santarcangelo 22; Fortitudo 103 20; Pontevecchio 18; Reggio Emilia, Crabs Rimini 14; Masi, Salus 6; Forlì 0.
Prossimo turno: Unipol Banca-Masi, lunedì 15 febbraio ore 20.45, Palestra Porelli.

UNDER 15 L’Unipol Banca vince in casa della Ginnastica Fortitudo

Ginnastica Fortitudo-Unipol Banca Virtus Bologna 61-92

(20-21, 35-43, 50-66)

GINNASTICA FORTITUDO: Tabellini, Castrignano 9, Paltrinietro 4, Patini , Agnoletto, Balducci 19, Gherardi, Vertsonis, Nestola 10, David 3, Yaron 13, Bisi 3. All. Lolli

VIRTUS BOLOGNA: Nicoli 11, Cavallari 13, Boni 6, Berti 4, Nicolini 2, Paratore 8, Corradini 6, Guidi 10, Lucarini 1, Bianchini 6, Casarini 5, Perini 20. All. Consolini

L’Unipol Banca vince alla Furla per 92-61 contro la Ginnastica Fortitudo. Dopo un primo quarto equilibrato è la squadra di Consolini a prendere il comando della gara e a condurre fino alla sirena finale grazie al gioco di squadra e alle conclusioni in contropiede. Tutti a referto i dodici giovani bianconeri che hanno mostrato anche aggressività e attenzione in difesa.

Classifica: Reggio Emilia 28; Unipol Banca 24; Crabs Rimini 22; Ginnastica Fortitudo 20; Fortitudo 103 16; Bsl San Lazzaro 12; Ravenna 10; International Imola 8; Masi 4, Pontevecchio 2.
Prossimo turno: Unipol Banca-Pontevecchio, sabato 13 febbraio ore 19.30, Palestra Porelli.
UNDER 14 L’Unipol Banca vince a Monte San Pietro
Unipol Banca Virtus Bologna-Correggio 77-50

(27-13, 42-23, 63-37)

VIRTUS BOLOGNA: Tinti 5, Bortolani 6, Dalla 4, Lolli 7, Verde 4, Alberti 13, Nobili 14, Maini 4, Solaroli 5, Lullo 8, Masetti 2, Guastamacchia 5. All. Largo

CORREGGIO: Addonzio 1, Montanari 2, Gualdi 2, Lusvardi 3, Folloni 4, Tulumello 4, Sacchi, Spaggiari 4, Luppi 12, Janjua 4, Luppi 14. All. Montanari

Continua la marcia vittoriosa dell’Unipol Banca che conquista la quindicesima vittoria in campionato in altrettante partite. Le Vu Nere comandano per l’intero tempo di gioco, raggiungendo la doppia cifra di vantaggio dopo pochi minuti e raddoppiandola ala fine secondo periodo. Nel secondo tempo, a causa di una serie di infortuni, le rotazioni a disposizione di coach Largo si accorciano ma la partita non è mai in bilico.

Classifica: Unipol Banca 30; San Mamolo, Ginnastica Fortitudo 22; Pontevecchio 20; Pallacanestro Reggiana, Basket 2000 Reggio Emilia, Vis Ferrara 18; Piacenza 12; Salus 10; Vignola, Monte San Pietro 8; Masi 4; Correggio 0.

Prossimo turno: Basket 2000 Reggio Emilia-Unipol Banca, domenica 14 febbraio, ore 11.30, Palestra 1° Maggio.

UNDER 13 L’Unipol Banca in trasferta a Modena

Dopo il doppio turno di riposo, l’Unipol Banca di Davide D’Atri tornerà in campo martedì 9 febbraio in trasferta sul campo della Nuova Psa Modena.

Classifica: Unipol Banca 22; Pontevecchio 20; Masi 16; Correggio 14; Modena 10; Parma 8; Vignola 2; Salus 0.

Prossimo turno: Modena-Unipol Banca, martedì 9 febbraio, ore 18.00, Palestra IX Gennaio.

ESORDIENTI L’Unipol Banca ospita la Vis Ferrara
Week end senza impegni ufficiali anche per l’Unipol Banca di Riccardo Pezzoli che tornerà in campo domenica 14 febbraio alle 15.00 alla Porelli ospitando la Vis Ferrara.

Prossimo turno: Unipol Banca-Vis Ferrara, domenica 14 febbraio, ore 15.00, Palestra Porelli.

L’INTERVISTA DELLA SETTIMANA – ALESSANDRO GATTI

Viene da lontano, la passione di Alessandro Gatti, da due anni in Virtus, e oggi assistente allenatore di Unipol Banca, nell’Under 15 di Giordano Consolini e nell’Under 13 di Davide D’Atri. Dagli anni passati in campo, nelle “minors” ma fino a un certo punto, perché con una palla a spicchi tra le mani lui è arrivato fino alla Serie C con Granarolo.

“La strada del basket l’ho presa in prima media, trascinato da alcuni compagni che mi hanno tolto di dosso quella per il calcio. Facevo il portiere e quasi senza accorgermene mi sono trovato sul parquet, a fare la trafila nelle giovanili e poi con addosso la divisa di Castiglione Murri, Castel San Pietro, fino alla C con Granarolo. Poi, quando ho deciso di fare sul serio a Scienze Motorie, ho chiuso col basket giocato. Mi si è aperta, invece, la porta del lavoro di tecnico, quando mi hanno chiamato a Budrio, proprio in virtù del passato da giocatore e degli studi che avevo scelto”.

Nella Bassa, a due passi da casa (Alessandro vive da sempre a Castenaso), è rimasto quattro lunghi anni. Fino alla chiamata della Virtus, arrivata due anni fa.

“Alla Pallacanestro Budrio devo tanto, mi ha permesso di farmi le ossa prima col minibasket e poi col settore giovanile. Due estati fa uscivo dal corso di allenatore di base, frequentato a Cattolica con Giampiero Ticchi come insegnante. Una bella esperienza. Inaspettata, mi è arrivata la chiamata di Giordano Consolini. Aveva saputo che me l’ero cavata piuttosto bene, e Matteo Fini, che conoscevo da tempo, ci aveva messo una buona parola. Insomma, era l’inizio di luglio e mi trovai a ragionare di questa proposta. Sapevo che quello della Virtus era un treno inatteso e unico, e alla fine ho deciso di prenderlo”.

Alla Porelli c’era passato pochi mesi prima, e in quel caso la Virtus l’aveva sfidata.

“La prima volta, arrivai da avversario. Con l’Under 13 di Budrio, e trovai subito la squadra di Fedrigo che ci rifilò cinquanta punti. Mi trovai catapultato nel mondo Virtus, che non conoscevo, e mi sentii un po’ piccolo. Perché se solo ti affacci qui dentro, capisci subito che è una storia diversa. Un mondo da scoprire. Capisci che c’è una gestione particolare, professionale, e che anche il settore giovanile ha un’importanza speciale. Pochi mesi dopo ero proprio accanto a Cristian, una cosa che non mi sarei mai aspettato”.

Adesso tra queste mura passa gran parte delle sue giornate, divise tra palestra e università. Dopo la laurea, la specializzazione. E in via dell’Arcoveggio l’impegno con due gruppi di lavoro.

“Cosa significa essere qui? E’ molto più di un’opportunità. In due anni ho conosciuto molti allenatori e modi diversi di allenare. Quest’anno mi ritrovo anche a fianco di Giordano, da cui tutto partì con quella telefonata. Mi trovo bene, in un settore che è organizzato alla grande, con metodologie di lavoro che da fuori nemmeno si possono immaginare. Sono qui, cerco di raccogliere indicazioni e insegnamenti. E lavoro con i ragazzi, cosa che mi piace tantissimo. E’ uno stimolo, un esame anche per me. Ho seguito un gruppo per quattro anni, a Budrio, e ancora oggi quando vedo quei ragazzi sento il feeling che si è instaurato. Il bello è cercare di aiutarli nella crescita quotidiana, nella costruzione di una mentalità sportiva e non solo, in un momento importante della loro vita. In campo diventi un punto di riferimento, devi sempre tenerne conto”.

Il presente gli assorbe tutto il tempo. Il domani è un’idea che di tanto in tanto affiora. Un pensiero positivo.

“A volte ci penso, a quanta strada ho ancora da percorrere. Ovvio che si sogna sempre di andare lontano, di dare il massimo. Ma intanto bisogna saper ascoltare, capire che c’è ancora molto da imparare. Sono venuto alla Virtus per questo. Voglio assorbire il più possibile quello che vedo fare in palestra, questa è una scuola e ho avuto la fortuna di essere stato ammesso. Devo sfruttare questa opportunità”.

(a cura di Marco Patuelli e Marco Tarozzi)

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author