Dueesse Martina, coach Russo nel post-Bisceglie: "Una gara gestita con la giusta mentalità"

Il derby con l’Ambrosia Bisceglie ha regalato una girandola di emozioni e un susseguirsi di ribaltoni che fino alla fine del supplementare hanno tenuto con il fiato sospeso l’intero pubblico del Pala Wojtyla. Un match sempre in bilico in cui però la DueEsse, nonostante sia andata sotto dopo essere stata in vantaggio per larghi tratti, è riuscita a reagire nel momento più delicato, portando a casa 2 punti con cuore e raziocinio. E proprio la pazienza con la quale si è arrivati alla vittoria è stata la risposta che coach Russo, insieme al suo staff e ai suoi ragazzi, volevano dare sul campo. “Sapevamo di affrontare una partita complicata, dichiara Russo – arrivata dopo una settimana difficilissima, e in cui volevamo dimostrare come a questa squadra non mancasse il carattere. Avevamo bisogno di sbloccarci più che altro dal punto di vista mentale e lo abbiamo fatto andando subito in vantaggio e sorprendendo probabilmente Bisceglie sotto il profilo dinamico. Quando siamo andati sotto ero molto sereno e tranquillo perché consapevole che avremmo potuto recuperare il gap di -9, ma per farlo ho chiesto ai ragazzi di continuare a difendere e giocare di squadra in quanto sarebbe stata l’unico strada per rimontare. E in questo devo dire che i miei giocatori sono stati molto bravi, assumendosi delle responsabilità importanti e prendendosi, ciascuno di loro, i tiri che dovevano essere fatti in quel momento. Avevamo grossi limiti di falli, ma nonostante ciò siamo riusciti ad ovviare al problema gestendo nel migliore dei modi i minuti decisivi nel supplementare in cui Marengo, dopo aver commesso quel fallo allo scadere in maniera fortuita, ha dato la scossa con 4 punti consecutivi e decisivi”.

Una prestazione in cui, al di là dei continui acciacchi fisici che la DueEsse si trascina da tempo e che in ultimo hanno nuovamente colpito Alessandro Marra (vittima di una distorsione al ginocchio da valutare in settimana, ndr), viene rimarcata l’importanza della componente mentale e psicologica per gli arancio-blu di Aldo Russo: “gli infortuni sono una componente con cui inevitabilmente si è costretti a convivere nell’arco di una stagione, ma non deve essere questo il problema prevalente da fronteggiare bensì la giusta tenuta mentale da assumere quando siamo a corto di uomini, aiutandoci a vicenda in campo. E l’esempio lampante è stato come abbiamo gestito nel finale le rotazioni, pur con due uomini a 4 falli e con Marra out per un infortunio che speriamo non sia grave. Era questa la reazione che volevo e di cui avevamo bisogno tutti”.

L’errore da non (ri)commettere ora in casa DueEsse è quello di adagiarsi sugli allori, ma per farlo sarà necessario continuare a dimostrare sul parquet, sia in allenamento che in partita, quell’unità di intenti che hanno portato alle vittorie con Falconara prima e Bisceglie poi. “Non basta l’ottima prestazione avuta contro Bisceglie perché siamo ancora lontani da quello che questi ragazzi possono offrire. Rimanendo concentrati possiamo fare tanto, ma l’unica risposta la darà come sempre il campo e solo lavorando di squadra e stringendo i denti, in attesa dell’esito degli esami effettuati da Marra, gli sforzi verranno ripagati”.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author