Dueesse Martina, Dell'Agnello al primo derby: "Sarà un'emozione speciale"

Smaltita la sconfitta rimediata nella proibitiva trasferta di Montegranaro, la DueEsse Basket Martina si è rituffata a capofitto negli allenamenti per preparare al meglio un match che da sempre fa storia a se: il derby con la Casa Euro Basket Taranto. L’occasione per regalare la prima vittoria ai propri tifosi è di quelle da non fallire per i ragazzi di Aldo Russo. Di contro, il Cus Jonico del neo coach Giovanni Putignano punta a confermarsi anche al di fuori delle mura amiche, dopo la vittoria casalinga con Vasto. Servirà grinta, spirito di squadra, sacrificio e anche un pizzico di sfrontatezza per portare a casa una sfida senza pronostico, come ogni derby che si rispetti. Sfrontatezza dimostrata in parte nella gara d’esordio al Pala Wojtyla, con Monteroni, da Giacomo Dell’Agnello. Tra i più giovani del roster, Dell’Agnello spera di potersi ripetere anche nel derby jonico, contribuendo questa volta a far centrare un risultato positivo alla DueEsse.

soddisfazione anche per Mattia Mastroianni, nominato miglior under del Torneosoddisfazione anche per Mattia Mastroianni, nominato miglior under del Torneo

D: Ciao Giacomo, sentite particolarmente questa partita o per voi vale come le altre?

R: È un derby e di conseguenza sarà sempre una partita sentita, per noi e per i nostri tifosi.

D: Si percepisce nello spogliatoio l’importanza che “il derby” assume per la tifoseria?

R: Sappiamo che è una delle partite più sentite della stagione, e per questo non vogliamo deludere i nostri tifosi.

D: Alla luce delle tre sconfitte iniziali come affronterete Taranto?

R: Con il coltello tra i denti, perché costituisce un’ottima occasione di riscatto dopo tre sconfitte non del tutto meritate.

D: Hai mai disputato un derby così “caldo”?

R: No, e non vedo l’ora di giocarlo! Sarà sicuramente un emozione speciale.

D: La gara con Taranto arriva in un avvio di calendario particolarmente impegnativo. L’ansia da risultato può incidere sulla prestazione o siete consapevoli dei miglioramenti avuti nelle ultime due partite?

R: Il nostro è un gruppo fantastico che si allena duramente in settimana, per cui sono convinto che prima o poi il lavoro pagherà.

D: Sei alla tua prima esperienza in Serie B. Da “figlio d’arte” e dopo l’ottima stagione disputata in C con il Basket Livorno, cosa ti aspetti da questo campionato?

R: Di migliorare giorno per giorno attraverso la passione e la “fame” che ho sempre messo per questo sport.

D: Quanto è determinante per la tua crescita un coach come Aldo Russo?

R: Sono contento di averlo perché è un allenatore capace, preparato e con gran voglia di fare.

D: Su quale aspetto ti sprona maggiormente a migliorare?

R: Soprattutto sulle spaziature e sui tempi di gioco.

D: La DueEsse si è rivelata la scelta più adatta?

R: Cercavo una società seria e allenante, con un coach in grado di mirare anche al miglioramento del singolo giocatore, e nella DueEsse ho trovato tutto ciò.

D: Nella prima casalinga contro Monteroni, la tua miglior prestazione in termini realizzativi (16 pt, ndr) non è servita a regalare la vittoria alla DueEsse. Sperando in un esito differente domenica, quanto ti è dispiaciuto?

R: Sicuramente con la vittoria sarebbe stato tutto perfetto, ma ora dobbiamo pensare a prenderci i nostri primi 2 punti contro Taranto.

D: Tutto l’ambiente, dalla società ai tifosi, mostra piena fiducia nella squadra. Come intendete ripagarla nelle prossime sfide?

R: Ne siamo consapevoli, ma per non deludere società e tifosi dovremo mettere in campo il massimo impegno possibile, a partire da domenica.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author