Dueesse Martina, la sfida a Falconara nelle parole di Cunico

Un altro big match, dopo quello con la Cestistica San Severo, attende la DueEsse Basket Martina che ospiterà la capolista e imbattuta Falconara Basket sul parquet del Pala Wojtyla. Un sfida proibitiva ma da vivere tutta d’un fiato attende i ragazzi allenati da coach Russo, chiamati a compiere un’impresa difficile ma non impossibile: infliggere la prima sconfitta stagionale alla formazione marchigiana nelle cui fila milita l’ex Mattia Mastroianni. Il playmaker bluarancio Stefano Cunico, tra i più positivi in quest’inizio di stagione, è pronto a guidare ancora una volta i suoi compagni in campo contro Di Viccaro e soci.

D: Ciao Stefano, come giudichi la prestazione tua e della squadra a San Severo?

R: La squadra secondo me ha giocato una buona partita, soprattutto a livello difensivo e nei primi due quarti, poi siamo un po’ calati purtroppo. Per quel che mi riguarda ho cercato di dare il massimo come sempre.

D: Da cosa possono dipendere alcuni dei cali di concentrazione avuti in trasferta?

R: Siamo una squadra molto giovane e con poca esperienza che sino ad ora ha affrontato squadre molto esperte e solide, capaci di punirti alla prima disattenzione.

D: Pensate di soffrire ancora troppo il confronto con le big rispetto a quello con le vostre dirette concorrenti?

R: Al momento si, in particolare lontano da casa, ma era preventivabile all’inizio. Tocca a noi crescere anche in questo aspetto.

D: Che sensazione ti ha dato affrontare l’ex play della DueEsse Matias Dimarco?

R: Ho sentito parlare molto di Dimarco qui a Martina e so che ha fatto molto bene, ma quando scendo in campo ogni avversario e simile all’altro.

D: Partita dopo partita acquisti sempre più dimestichezza con il ruolo. In cosa pensi di poter migliorare ulteriormente?

R: Sicuramente in tutto perché c’è sempre da migliorare.

D: In molti frangenti del match coach Russo utilizza il doppio playmaker, alternandoti a Marra e D’Arrigo. Come ti ritrovi in questa soluzione tattica?

R: Cerco di fare quello che chiede il coach e quello che serve a me e alla squadra.

D: Consideri questa esperienza alla DueEsse come una tappa di crescita fondamentale per la tua carriera?

R: Certamente! È una grande opportunità giocare in una società come questa e cercherò di sfruttarla al massimo.

D: Come ti trovi all’interno del gruppo?

R: Mi trovo benissimo sia con i compagni, tutti fantastici, che con lo staff e il fatto di essere un tipo molto socievole rende tutto più facile.

D: Quanti margini di miglioramento dai a un roster giovane come quello bluarancio?

R: Sicuramente abbiamo grandi margini di miglioramento ma dobbiamo iniziare a mostrarli sul parquet, mettendo da parte le belle parole.

D: Il calendario sembra non concedervi tregua e, dopo San Severo, vi mette di fronte alla capolista Falconara. Credete nell’impresa?

R: Ci crediamo eccome, soprattutto davanti al nostro pubblico.

D: Cosa bisognerà fare per riuscirci?

R: Servirà la partita perfetta, sia dal punto di vista tecnico-tattico che sul piano dell’energia. Falconara è una squadra di categoria superiore, con devi valori importanti, ma non ci crediamo e proveremo fino all’ultimo a portare a casa il risultato.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author