Dueesse Martina: Varrone carica i suoi compagni in vista della sfida alla BCC Vasto

La DueEsse Basket Martina vuole mettersi alle spalle la sconfitta subita a Pescara e l’occasione giusta per farlo è data dal match interno contro la BCC Vasto. Una sfida da non fallire per accorciare la classifica e agganciare lo stesso Vasto che precede di 2 punti i bluarancio. Evitare cali di concentrazione sarà fondamentale se si vorrà portare a casa un match ostico ma importante, dal punto di vista psicologico, per il prosieguo di campionato dei ragazzi di coach Russo. Tra questi c’è l’ultimo arrivato, e tra i più esperti, Davide Varrone pronto a scommettere nel riscatto della DueEsse.

soddisfazione anche per Mattia Mastroianni, nominato miglior under del Torneosoddisfazione anche per Mattia Mastroianni, nominato miglior under del Torneo

D: Ciao Davide, come giudichi la sconfitta maturata a Pescara?

R: La sconfitta a Pescara ci ha fatto molto male perché venivamo da un’ottima settimana di allenamenti. Ma dobbiamo prenderla come una dolorosa battuta d’arresto che potrà esserci utile in futuro nel nostro processo di crescita.

D: Cosa manca a questa squadra per trovare la necessaria continuità di prestazioni?

R: Sotto la guida del coach stiamo migliorando sensibilmente giorno dopo giorno, dobbiamo solo avere pazienza, lavorare sodo e i risultati arriveranno.

D: Al di là del valore di Pescara, come ti spieghi il cambio di atteggiamento rispetto alla vittoria nel derby con Taranto?

R: Non penso ci sia stato un cambio di atteggiamento. Abbiamo preparato con grande attenzione la sfida con Pescara, ma purtroppo durante la partita abbiamo commesso degli errori e ci siamo lasciati trascinare in un vortice negativo che ha portato ad una brutta prestazione.

D: Vasto è l’avversario giusto per un riscatto immediato?

R: Dopo l’ultima sconfitta abbiamo una grandissima voglia di riscatto e saremmo stati pronti ad affrontare qualsiasi avversario pur di riscattarci.

D: Vincere quante più partite in casa può aiutarvi a crescere e acquistare autostima?

R: Assolutamente sì. Dobbiamo far diventare il Pala Wojtyla un fortino, incanalando l’energia che ci trasmette il nostro fantastico pubblico per ottenere sempre il massimo risultato in casa.

D: Sei arrivato ad una settimana dall’inizio di campionato, eppure il tuo inserimento è stato immediato. Quanto ti manca per essere al top?

R: Fisicamente mi sento abbastanza bene, ma essendo arrivato “in corsa” ho bisogno ancora di un po’ più tempo per trovare le giuste misure e sviluppare l’intesa con i miei compagni.

D: Con Spera formate una coppia di lunghi dai chili e centimetri elevati. Come vi trovate in campo?

R: Mi trovo molto bene con Gaetano perché è un giocatore di grande energia che sa trasmettere sempre positività alla squadra. Stiamo costruendo un’ottima affinità in modo da essere pronti ad aiutarci a vicenda in campo.

D: È stato utile disputare il precampionato nelle file della Virtus Bologna?

R: È stata un’ottima esperienza formativa. Ho avuto la possibilità di confrontarmi con giocatori di elevata qualità e con tecnici bravi a farmi capire su quali aspetti lavorare per migliorarmi.

D: La chiamata della DueEsse è arrivata al momento giusto?

R: Decisamente sì!

D: La BCC Vasto è un avversario da non sottovalutare. Come lo affronterete?

R: Con il coltello tra i denti sin dalla palla a due.

D: I 2 punti sono importanti per scacciare ansie e ritrovare quella fiducia necessaria a una squadra giovane come la DueEsse. L’aiuto del pubblico diventa ancora una volta fondamentale.

R: Lo dobbiamo ai nostri tifosi perché in campo e fuori, come a Pescara, si fanno sempre sentire dando alla squadra quel “quid” di atteggiamento in più che deve servirci per una disputare una buona gara e vincerla.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author