Dulca Santarcangelo: Cardellini a rapporto sulla prestazione monstre contro Torino

16 punti, 4 assist, 6 rimbalzi, 0 palle perse e 2 recuperi con il 67% dal campo e il 100% ai liberi. Per un totale di 26 di valutazione. Ma come 26? Sì, avete capito bene, 26. No, non si tratta di Chris Paul, ma di Mattia Cardellini, che lontano non ci va dal giocatore dei Clippers.
Mattia, prestazione stratosferica la tua… Hai indirizzato i Dulca verso la vittoria nel primo, ma soprattutto nel terzo quarto…
“Sì, sono contento, ma quello che mi sento di dire è che ci sono partite dove la palla entra e partite dove sei più sfortunato, ma in tutti i match la cosa fondamentale è la difesa. Giocare bene in difesa, non prendere canestro, mettere pressione e rubare palloni è più importante. Poi se in attacco entra qualcosa in più tanto meglio, ma tutto parte da dietro.”
A prescindere dalla prestazione personale, due punti che sono oro per proseguire il cammino…
“Si questa era una partita da non perdere, loro erano a due punti e sapevamo che potevamo portarla a casa. La dovevamo chiudere prima, quando eravamo sul +16, ma ci siamo rilassati un po’ troppo e loro sono rientrati, cosa che molto spesso può rivelarsi fatale.”
Sei il vero ragazzo nuovo di Santarcangelo, come ti sei trovato all’inizio e come ti trovi dopo 4 mesi..
“Ti dico la verità, i ragazzi sono stati super con me, mi hanno subito inserito nel gruppo e mi hanno fatto sentire veramente a casa. Luca Bedetti e Pesaresi li conoscevo, con Saponi mi ero scontrato una volta tempo fa, ma a prescindere da questo, entrare in un gruppo già collaudato non è facilissimo e tutti i ragazzi mi hanno dato una mano da subito ed è stato facilissimo. Sono contentissimo della mia scelta di giocare a Santarcangelo e speriamo di continuare così, a vincere e a divertirci, il che è fondamentale!”
La prossima trasferta difficilissima a Piacenza, cosa cercherete di fare?
“Adesso comincia un tour de force niente male. Andiamo a Piacenza e poi avremo Piombino, squadre costruite per lottare per la promozione. Con gli emiliani dovremo cercare di ripetere la prestazione di Cento, senza mollare un secondo e dando più del 100% in tutti i 40 minuti. Poi a fine partita alzeremo la testa, guarderemo il tabellone e vedremo cosa dirà. Andremo là per lottare e fare il nostro meglio, potete starne certi!”
Un Mattia Cardellini in versione SuperCard anche dopo la prestazione da fenomeno contro Torino. Ora Piacenza, un altro match dalle emozioni assicurate, solo per gente con gli attributi e la bava alla bocca, solo per gente che ha voglia di lottare dal primo all’ultimo secondo, solo per gente come lui, come Mattia Carrrrrrrdellini.
Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author