Dulca Santarcangelo: intervista a Julian Gualtieri

Sconfitta per i Dulca Santarcangelo in quel di Monsummano. Torna però protagonista Julian Gualtieri che mette a referto 16 punti. L’intervistato della settimana non poteva essere che lui…
Julian, seconda sconfitta in fila. Le condizioni erano quelle che erano, ma perdere non è mai piacevole…
“Sì loro erano una squadra molto fisica, abbiamo sofferto tantissimo a rimbalzo durante tutta la partita. Vannini e Sgobba sono poi due giocatori con un gran potenziale fisico. Noi avevamo di vero lungo solo Saponi. Abbiamo provato a sacrificarci, ma non è stato abbastanza. Abbiamo secondo me sbagliato l’approccio mentale alla partita. Non siamo scesi in campo con la giusta cattiveria e abbiamo subito un parziale da -14 che non siamo riusciti a ricucire. Dopo la partita è viaggiata sulle ali dell’equilibrio, ma non possiamo permetterci di prendere certe imbarcate soprattutto a inizio match.”
Grande la tua prestazione con 16 punti e un ottimo 50% al tiro, ma non è bastato…
“Sì sono contento, anche se non troppo. Primo perché non è servito alla squadra per vincere. Secondo perché ho fatto 15 punti in 12 minuti con 4 triple su 5 in fila e poi hanno cominciato a marcarmi più stretto e mi sono praticamente fermato. Sarò sincero, mi sentivo tanti punti in più nelle mani, peccato.”
Ora si punta a recuperare gli infortunati e avete una settimana e mezzo per preparare il derby con Faenza…
“Ora sì abbiamo una settimana e mezzo di lavoro e speriamo di recuperare Francesco Bedetti. Vogliamo arrivare al derby carichi anche perché 2 vittoria nelle ultime 7 non ci piace. All’andata con Faenza ho giocato una gran partita e spero di ripetermi. Mi sento benissimo fisicamente e mentalmente. Forse è il mio momento migliore della stagione. Spero che questo buon momento possa continuare. Darò il massimo comunque, qualsiasi sia il mio minutaggio, per far vincere la squadra.”
Un giudizio sulla tua stagione e sul tuo ritorno in una società che ti ha cresciuto?
“È stata una stagione ad alti e bassi. Ho fatto un paio di partite dove ho giocato molto bene come contro Faenza e Forlì. Ultimamente sono stato impiegato molto poco, nonostante la questione infortuni e questo mi ha fatto stare male emotivamente. Ho passato un brutto periodo è vero, ma mentalmente l’ho passato e spero di poter dimostrare il mio valore nelle prossime partite. A volte questa mia voglia di spaccare il mondo e di essere protagonista può incidere negativamente, devo essere bravo a gestire e a sfruttare le mie qualità per il bene mio e soprattutto della squadra. Coi ragazzi il rapporto è bellissimo e questo mi ha aiutato nei momenti di difficoltà, il progetto della società è ammirevole e lo sento dentro e sono pronto a dimostrare di valere questa categoria e portare in alto la squadra. Intanto partiamo da Faenza e ritroviamo i due punti anche per i tifosi che vengono sempre a sostenerci. Guardiamo partita dopo partita, il tempo per sognare qualcosa in più sia a livello di squadra che personale c’è e ci sarà sempre…”
Un Julian Gualtieri in gran forma, dopo un periodo no è pronto a tornare protagonista. Faenza è una delle vittime preferite del giocatore diviso tra USA e San Marino. Il talento è immenso, la voglia di riscatto infinita.
Julian is ready to fight!
CRISTIAN TARTAGLIA
Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author