Dynamic Venafro, ancora un semaforo rosso

DYNAMIC VENAFRO – PLANET BASKET CATANZARO

53-68

DYNAMIC VENAFRO: Chiari 16, Tamburrini 13, Fossati 4, Brusello, Capuano 7, Minchella 4, Montanaro, D’Amico, Loughlimi 7, Cardarelli 2

PLANET BASKET CATANZARO: Carpanzano 21, Calabretta 2, Infelise, Naso 16, Abassi 14, Di Dio 4, Sereni 9, Cossari 2, Fratto, Rotundo.

Niente da fare per la Al Discount Dynamic Venafro contro Catanzaro, che conquista, sul parquet molisano, i primi due punti della stagione.

Buona partenza per i ragazzi di coach Mascio, con i ritrovati Tamburrini e Fossati ad ingrossare le fila del quintetto. Un primo quarto solido, giocato con caparbietà, propositivo, con un Chiari quasi sempre a segno dalla media e lunga distanza.

Ma è già nel secondo quarto che il divario di soli due punti della prima sirena inizia ad allungarsi, con il Catanzaro sempre avanti nel prosieguo di gara, con il massimo vantaggio di 25 (30-55) raggiunto alla fine del terzo quarto, grazie anche alla buona prova del giovane capitano Carpanzano (termina la sua gara personale con 21 punti, 10 rimbalzi e 100% dalla lunetta).

Tangibili miglioramenti in casa Dynamic, con percentuali in via di miglioramento rispetto all’esordio con Scauri.

Da rivedere l’esecuzione dalla lunetta; soli 3 punti (25%), contro i 21 concessi agli avversari, che chiudono con un ottimo 78%.

Una partita che, se vinta, avrebbe messo una buona ipoteca sulla salvezza, ma che si è presentata alla seconda giornata ed ha trovato una squadra ancora impreparata.

Dobbiamo fare molti passi in avanti” ha dichiarato coach Mascio a fine partita. “Attualmente siamo la sedicesima squadra del girone, con distacco dalla quindicesima. Il calendario non ci aiuta, per cui dobbiamo accelerare un processo che è ancora molto lento e migliorare passo per passo.

La partita di domenica è contro la Oasi di Kufra Fondi, reduce dalle sconfitte con Palestrina e Stella Azzurra. Un altro match complicato, prima dei due derby con la Virtus Cassino e Il globo Isernia.

La squadra si è subito rimessa al lavoro dopo la sconfitta di domenica, per cercare di strappare qualche soddisfazione in un campionato che vede Venafro come il fanalino di coda del girone.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author