Dynamic Venafro, campionato completamente riaperto! Isernia cede 74-70

Al Discount Venafro – Il Globo Isernia     74-70

(15-10; 41-30; 60-54)

 Al Discount Venafro: Franco Migliori 22 (6/8, 2/3), Marco Rossi 14 (1/3, 0/4), Mauro Liburdi 13 (3/4, 0/1), Gioele Moretti 9 (3/6, 1/2), Mario Tamburrini 8 (1/3, 2/4), Sasha Kushchev 6 (3/5, 0/1), Raffaele Minchella 2 (1/1, 0/2), Luca Cancelli 0 (0/0, 0/0), Antonio Manzi 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Carcillo 0 (0/0, 0/0).

Il Globo Isernia: Mattia Norcino 20 (4/9, 2/5), Andrea Sipala 13 (1/4, 3/5), Ferdinando Smorra 12 (6/9, 0/3), Gabriele Maria Triggiani 9 (3/4, 1/1), Klaudio Patani 5 (1/6, 1/1), Luca Gazineo 4 (2/2, 0/0), Mattia Melchiorri 3 (0/0, 1/1), Sebastiano Manetti 2 (0/0, 0/0), Simone Serìo 2 (1/1, 0/0), Luca Lenti ceo 0 (0/0, 0/1).

 

Bastano 5 tiri liberi nel finale per firmare la terza vittoria consecutiva in casa del Venafro, che riapre completamente il campionato raggiungendo Monteroni (adesso ultima) a 6 punti in classifica. Uno dei derby più belli di tutti i tempi, viene deciso solo nel finale con un 5 su 5 dalla lunetta di Marco Rossi.

La gara viene aperta dagli ospiti con uno 0-5, ma Venafro mette subito le cose in chiaro e va in vantaggio con un parziale di 13-0. Il primo quarto è privo di grandi emozioni e viene chiuso con il vantaggio dell’Al Discount per 15-10.

Nel secondo quarto, i padroni di casa provano a scappare sul 28-22, grazie alla presenza di Migliori e Liburdi sotto le plance. A 3 minuti dalla fine del primo tempo, Venafro firma il +15 sul 41-26, con Isernia che prova a rientrare e chiude il quarto sul -11 (41-30).

Il terzo quarto è di marca ospite, grazie alle triple di Sipala e Smorra, mentre Venafro fatica un po’ a trovare la via del canestro. I padroni di casa cercano comunque di tenere a distanza gli ospiti e tornano sul +12 (60-48), ma con una tripla di Triggiani ed un parziale di 0-6, Isernia chiude il terzo quarto sotto di 6 punti (60-54).

L’ultimo quarto, al di là del risultato finale, è di marca isernina. Smorra apre le danze degli ultimi dieci minuti e Norcino continua, permettendo all’Isernia di tornare in vantaggio sul 63-64. Liburdi fa rifiatare la squadra e i tifosi con un 1 su 2 ai liberi, fissando il punteggio sul 63-63 a 5:50 dalla fine. Diverse azioni senza canestri, quasi 4 minuti di costruzioni offensive senza esito sia da una parte che dall’altra. Ancora in parità (67-67) ad un minuto dalla fine, ma quando mancano 28 secondi, Rossi penetra e piazza il 69-67, costringendo Sanfilippo a chiamare time-out. Al rientro in campo, Isernia costruisce l’azione d’attacco e a 3 secondi allo scadere, Norcino scarica a Sipala che apre il fuoco da tre punti e insacca il 69-70. Logico time-out per il Venafro, con coach Mascio che spiega come costruire l’azione per un finale da brividi. I padroni di casa godevano del bonus già da qualche minuto e quando Moretti stava per effettuare la rimessa in zona d’attacco, arriva il fallo antisportivo commesso da Norcino ai danni di Rossi e due tiri liberi per Venafro; inoltre, la panchina ospite protesta per la scelta arbitrale e subisce un fallo tecnico. Di conseguenza, altri tiri liberi per Venafro con l’espulsione di un giocatore ospite. Morale della favola: Rossi, a 3 secondi dalla fine, mette a segno 5 liberi su 5, che ribaltano completamente il risultato e, soprattutto, riaprono completamente il campionato. Pensare che meno di un meno di mese fa, Venafro era ferma a 0 punti all’ultimo posto in classifica. Oggi ha recuperato grazie a 3 vittore nelle ultime tre gare giocate in casa.

Complimenti ad un’Isernia che, anche sul – 15, ha continuato a lottare, rischiando di vincere un derby davvero emozionante. I prossimi impegni per il Venafro vedranno un’altra gara casalinga domenica prossima contro Rimini e la trasferta a Monteroni di Lecce. Isernia invece, sarà impegnata domenica prossima tra le mura amiche contro Matera, dopo di che sarà di scena a Giulianova.

Commenta
(Visited 162 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Neve Sono nato a Isernia il 19-08-1996, mi sono diplomato all'istituto tecnico per geometri e sto continuando gli studi per l'abilitazione di geometra. Ho giocato a basket per circa 10 anni e seguo molto la pallacanestro italiana ed europea.