Dynamic Venafro, Rossi firma il successo con Matera: vittoria in rimonta per i molisani

Al Discount Venafro – Olimpia Bawer Matera   83-80   (12-22, 30-45, 49-67)

Al Discount Venafro: Mauro Liburdi 33 (12/16, 1/4), Franco Migliori 17 (4/7, 1/6), Gioele Moretti 15 (4/6, 1/4), Marco Rossi 12 (3/5, 2/5), Mario Tamburrini 6 (2/9, 0/1), Sasha Kushchev 0 (0/1, 0/0), Raffaele Minchella 0 (0/1, 0/3), Antonio Manzi 0 (0/1, 0/0), Pasquale Pirozzi 0 (0/0, 0/0), Luca Cancelli 0 (0/0, 0/0)

Olimpia Bawer Matera: Alessandro Grande 19 (7/13, 1/6), Stefano Laudoni 16 (4/6, 2/5), Nicolò Ravazzani 14 (7/9, 0/0), Gianni Cantagalli 13 (1/3, 1/7), Gionata Zampolli 13 (3/6, 2/6), Adama Ba 4 (2/3, 0/0), Matteo Annese 1 (0/0, 0/0), Federico Lestini 0 (0/0, 0/0), Gabriele Pacifico 0 (0/0, 0/0), Giovanni Loperfido 0 (0/0, 0/0)

Grande vittoria per la Dynamic Venafro, che recupera una gara che sembrava ormai persa, contro un Matera superiore da quasi tutti i punti di vista. Serata storta per i padroni di casa, che faticano a trovare la via del canestro soprattutto dai 6,75 mt. A tenere in vita i venafrani però, ci pensa Mauro Liburdi (33 punti per lui) e Franco Migliori con la collaborazione di Tamburrini.

Comincia male la gara per il Venafro, che apre le danze con un 2/2 dalla lunetta di Liburdi, ma che si ritrova subito a rincorrere gli ospiti che con Laudoni e Grande, scappano via già a metà quarto con un mini vantaggio sul 8-17. Provano a riaprire la gara i padroni di casa, ma al canestro di Liburdi, risponde la schiacciata a campo aperto di Stefano Laudoni e la tripla di Cantagalli che chiude il primo quarto sul 12-22 per il Matera.

Il secondo quarto viene aperto dalla Dynamic con Tamburrini e Migliori che mettono a segno due punti a testa, portando il punteggio sul 16-22, ma Ba e Zampolli riportano la distanza di 10 punti per gli ospiti. Ritmi più alti rispetto ai primi dieci minuti di gioco, con Matera che riesce a difendere bene e a trovare la via del canestro con Grande e Cantagalli. A metà quarto, il 2/2 di Liburdi e la palla recuperata da Manzi con assist per Moretti, firmano il rientro di Venafro nella partita, che si porta sul 30-34, costringendo gli ospiti al time-out. Un minuto che porta bene al Matera che, con le triple di Zampolli e Grande e il contributo a rimbalzo di Ba, mettono a segno un parziale di 11-0, chiudendo il primo tempo sul 30-45.

Succede di tutto nel secondo tempo, con Venafro che prova a riaprire la gara ma, dopo i primi due minuti, sul punteggio di 38-48, i ragazzi di coach Mascio spengono letteralmente la luce e permette agli ospiti di allungare il vantaggio grazie alle palle recuperate da parte di Grande e i canestri di Ravazzani e Laudoni, che portano il punteggio sul 44-61. Quando gli ospiti firmano il +20 (47-67), i padroni di casa sembrano condannati alla sconfitta dopo un trend positivo di vittorie casalinghe, ma Tamburrini riapre i giochi e Moretti finalizza dalla lunetta con un 3/3 dopo un fallo subito e un tecnico chiamato alla panchina ospite: 54-67 all’inizio dell’ultimo quarto e le speranze si riaccendono.

L’ultimo quarto si apre con 4 punti di Alessandro Grande che portano il Matera sul +17; risponde Liburdi sotto le plance. Molte palle perse da una parte e dall’altra, e a 5 minuti dalla fine, il punteggio è ancora fermo sul 58-71. Ai canestri di Cantagalli, rispondono le penetrazioni di Migliori e quando mancano 3 minuti al termine, il punteggio è di 68-76. Liburdi riapre il match con un canestro dall’area, dopo il 2/2 di Migliori, riportando il Venafro a -3 (73-76). A meno di un minuto dalla fine, Matera fa 2/2 con Cantagalli, al quale risponde quello di Migliori. 75-79 e fallo commesso da Liburdi, con Annese che fa 1/2 e Migliori che mette la tripla più importante della partita, firmando il 78-80 a 20 secondi dal termine. Time-out per il Venafro, che torna in campo e riesce a trovare il pareggio con Liburdi su assist di Rossi. Matera, dopo un altro time-out, non riesce a rimettere la palla in gioco e il possesso torna al Venafro, con Rossi che aspetta il blocco di Liburdi, prima di aprire il fuoco dai tre punti che firma la nona vittoria stagionale del Venafro, col punteggio di 83-80.

Mercoledì alle 20:30, il Venafro sarà impegnato nel turno infrasettimanale in trasferta contro San Severo; mentre domenica, alle 18:00, al PalaPedemontana ci sarà lo scontro diretto con Giulianova. Matera invece, sarà impegnato mercoledì a Pescara contro l’Amatori (palla a due alle 20:30) e domenica in casa contro Taranto (ore 18:00).

Commenta
(Visited 104 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Neve Sono nato a Isernia il 19-08-1996, mi sono diplomato all'istituto tecnico per geometri e sto continuando gli studi per l'abilitazione di geometra. Ho giocato a basket per circa 10 anni e seguo molto la pallacanestro italiana ed europea.