Dynamic Venafro, Rossi stende Perugia allo scadere: finisce 78-75

Al Discount Venafro – Sicoma Valdiceppo Perugia    78-75

(15-18, 38-31, 60-55)

 

Al Discount Venafro: Mauro Liburdi 29 (5/8, 0/2), Mario Tamburrini 16 (2/8, 1/3), Marco Rossi 13 (3/6, 2/4), Raffaele Minchella 7 (1/2, 1/4), Gioele Moretti 5 (2/7, 0/2), Sasha Kushchev 5 (2/4, 0/1), Franco Migliori 3 (0/1, 1/3), Luca Cancelli 0 (0/0, 0/1), Pasquale Pirozzi 0 (0/0, 0/0), Francesco Casapenta 0 (0/0, 0/0)

 

Sicoma Valdiceppo Perugia: Filip Matejka meccoli 18 (2/5, 2/4), Umberto Meschini 17 (1/8, 5/8), Federico Burini 9 (3/4, 1/4), Edoardo Casuscelli 8 (3/6, 0/4), Alessandro Panzieri 8 (2/5, 1/6), Lorenzo Negrotti 8 (0/1, 2/3), Matteo Orlandi 6 (0/2, 2/5), Alessio Giovagnoli 1 (0/0, 0/0), Jonas Bracci 0 (0/1, 0/0), Jacopo Anastasi 0 (0/0, 0/0)

 

E’ uno degli acquisti più importanti fatti dal Venafro, ha firmare la vittoria contro la diretta concorrente Perugia. Marco Rossi, classe 1981, fa gioire i tifosi venafrani con una tripla allo scadere, firmando così la seconda vittoria stagionale della squadra di coach Mascio che continua a credere nella salvezza. Vittima dei gialloblu, la Valdiceppo Perugia che lotta fino all’ultimo dopo essere stata sotto anche di 15 punti. La partita era forse la più delicata di tutto il girone: ultima contro penultima, Perugia a 6 punti e Venafro a 2, con l’occasione per gli umbri di allungare la distanza in classifica. Non è stato così però, perché Venafro, grazie soprattutto all’aiuto che ha dato il neo acquisto Liburdi, mette subito la gara in discesa.

Un primo quarto molto combattutto, in cui i padroni di casa cercano il passaggio in post basso nella maggior parte delle azioni, dove Liburdi e Kuschev fanno sentire la propria presenza. Dopo qualche minuto, c’è l’ingresso in campo dell’altro acquisto Migliori, che riesce a dare una mano ai compagni con gli attacchi in penetrazione e con una difesa solida. I primi dieci minuti si chiudono con gli ospiti avanti 15-18.

Il secondo quarto è segnato da un tecnico dopo un minuto alla panchina del Venafro, e dall’espulsione di Migliori dopo varie proteste con gli arbitri. A cinque minuti dalla fine, si scaldano gli animi della partita e coach Mascio è costretto a chiamare un time-out per far rifiatare i propri ragazzi. La gara riprende e il Venafro prova a scappare sul 35-27 a un minuto e mezzo dalla fine del quarto. Perugia però, tira bene dal campo e torna a -4. I padroni di casa hanno pazienza in attacco e fanno girare la palla, trovando la tripla di Rossi a pochi secondi dalla fine: secondo quarto che si chiude sul 38-31.

La prima parte del terzo quarto è poco emozionante, molte azioni senza canestri prima che i padroni di casa provino di nuovo a prendere il largo con la tripla di Minchella e il fallo e canestro di Moretti che portano il punteggio sul 50-39: a quel punto, Pierotti è costretto a chiamare un time-out. Perugia rientra in campo con un’altra testa e riapre la gara fino ad arrivare a -2 (54-52), ma uno strepitoso Liburdi mette a segno 6 punti consecutivi che consentono al Venafro di chiudere il terzo quarto sul 60-55.

L’ultimo quarto di gioco comincia con un parziale di 11-2 per il Venafro, con gli ospiti che faticano a trovare la via del canestro. Quando mancano meno di cinque minuti alla fine della partita, Perugia riapre i giochi sul 71-66. I liberi di Tamburrini e Liburdi provano a dare un po’ di sicurezza al Venafro, ma la Valdiceppo riapre completamente la gara con una tripla di Meccoli e una di Meschini, che riportano il punteggio in parità sul 75-75 a 10 secondi dalla fine. Time-out Venafro. Viene effettuata la rimessa in zona d’attacco per i venafrani con Liburdi che riceve e lascia la palla a Rossi, il play gialloblu aspetta qualche secondo prima di attaccare, finta di sfruttare il blocco di Liburdi ma va dal lato opposto, si arresta da tre insacca la tripla che vuol dire vittoria per il Venafro.

Ottime prestazioni da entrambe le parti con uno strepitoso Liburdi che si presenta bene ai nuovi tifosi con 29 punti e un 19 su 20 ai liberi; Rossi che continua a stupire con le giocate decisive nelle partite e Migliori che, anche se ha giocato pochissimi minuti, ha messo segno un assist, una tripla ed ha conquistato diversi rimbalzi. Complimenti anche al Perugia che ha continuato a crederci anche sul -15 fino a rischiare di vincere la gara. Prossimi impegni per il Venafro: domenica la trasferta a Montegranaro e poi due gare interne contro Isernia e Rimini. Perugia affronterà la gara interna contro Taranto e poi la trasferta di Matera.

Ufficio Stampa Basket Venafro

Commenta
(Visited 145 times, 1 visits today)

About The Author