È il momento degli Aquilotti in casa Virtus Velletri

Dopo l’Under 13 e i Pulcini ecco il momento, per la Virtus Velletri, di presentare il gruppo Aquilotti. La squadra è affidata a Walter Moscato, alla sua prima esperienza da responsabile (o “head coach”) dopo due anni di collaborazione dietro le quinte con la società gialloblu.

Il gruppo si è formato proprio quest’anno, quindi molti sono i ragazzi che hanno appena iniziato a prendere confidenza con la palla a spicchi. Normale quindi che, per loro, il raccontarsi significhi soprattutto parlare dei primi allenamenti e delle prime soddisfazioni in partite amichevoli, come al solito per voce del loro allenatore.

Il gruppo Aquilotti della Virtus Velletri 2015/2016 è composto da: Valentino Angeloni, Francesco Bilei, Giulio Mastrostefano, Emanuele Di Cocco, Daniele Rinaldi, Andrea Piccirilli, Edoardo Ginefra, Jacopo Tosi, Giacomo Leoni, Francesco Picca, Daniele Rinaldi e Alessandro Pelliconi.

 

Ciao Coach, come sta andando la stagione sportiva del gruppo?

“Molto bene, forse anche meglio di quello che mi aspettassi all’inizio della stagione. Il mio gruppo è composto da bambini che hanno iniziato a giocare il minibasket quest’anno, e a ottobre era difficili fare delle previsioni sul lungo periodo. Ci ho messo parecchio tempo per conoscerli, così come loro hanno avuto bisogno di tempo per conoscermi e conoscersi tra loro. E stiamo ancora finendo di conoscerci reciprocamente!”

 

Quali sono gli obiettivi delle tue lezioni e allenamenti?

“Il mio primo obiettivo è farli divertire e stare bene insieme ogni volta che si sta in palestra. Se un bambino non si è divertito e/o non è contento quando termina la lezione significa che probabilmente ho sbagliato qualcosa, che avrei potuto fare meglio. E anche in questo caso vale il discorso inverso, cioè io mi devo divertire nello stare con loro. Poi ci sono molti altri obiettivi educativi e formativi che sto cercando di raggiungere, risultati continuamente valutati da parte mia nel corso dell’anno e in base a quello che vedo in ogni singolo allenamento, ma questo è più secondario e meno immediato come obiettivo.”

 

Ci sono già dei risultati particolari che il tuo gruppo ha raggiunto?

“Il principale aspetto che sto notando è che i bambini sono abbastanza uniti, e nonostante giochino insieme solo da quattro mesi, sembra che si conoscano da più tempo. Questo è fondamentale, poiché se non si è uniti e non si sta bene insieme difficilmente si va avanti. Inoltre, rispetto alle prime lezioni, sono più bravi ad interpretare le situazioni, capiscono quali sono i momenti in cui devono essere attenti e concentrati e quali sono i momenti in cui ci si lascia andare a qualche risata. E ogni tanto ovviamente anche io faccio qualche battuta per farli divertire! Mi vengono spontanee…”

 

Vuoi lasciare un messaggio ai tuoi ragazzi?

“Sì, quello di continuare a divertirsi e a impegnarsi in ogni singola lezione che facciamo in palestra, al di là delle vittorie o sconfitte. E poi di avere sempre voglia di imparare qualcosa, non solo da me, ma anche tra loro. E naturalmente anche io devo continuare ad imparare stando con loro!”

 

Altre info sul sito ufficiale www.virtusvelletri.it e sulla pagina Facebook ufficiale www.facebook.com/virtusvelletribasket.

 

 

Fabio Ciarla

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author