E sono 12 le vittorie consecutive di 4 Torri

E sono dodici, consecutive, le perle inanellate nella collana del campionato
della Despar 4 Torri. Anche sabato sera la squadra di coach Cavicchioli ha
fatto, per dirla com’è di moda in questi tempi, il proprio compito a casa
battendo una coriacea e mai doma Arbor Reggio Emilia. Che la partita fosse
delicata era ipotizzabile attenderselo e non per la classifica degli
avversari ma per il naturale, possibile, allentamento mentale delle tensioni
che la squadra ferrarese avrebbe potuto avere. Di certo un gruppo che da
agosto non perde una partita ufficiale, può alla lunga, soprattutto se non
spronato anche dagli stimoli dell’incontro per un avversario, almeno sulla
carta, più che abbordabile, avere dei cali che possono essere letali. Così
pensiamo sia stato sabato sera in una partita che, diciamolo subito, ha
visto sempre avanti a padroni di casa ma, durante la quale questi ultimi non
sono riusciti a dare la fatidica spallata se non negli ultimi cinque minuti.
L’Arbor si è presentata a Ferrara scarica di tensioni per il poco che poteva
perdere nell’affrontare la squadra granata. E questo fattore ha certamente
condizionato in positivo i reggiani che hanno sfoderato una partita tutta
grinta, intensità e buone soluzioni in difesa e attacco. Il resoconto di ciò
è stata una partita non bella ma intensa e sempre appesa al risultato che
nei primi due quarti di gioco ha avuto un effetto elastico nel punteggio con
distanze che hanno variato da un più dodici a un più due, sempre in favore
Despar. Nella seconda parte di gara una maggior determinazione di Agusto &
c. ha fatto si che le distanze prendessero sempre più consistenza fino a
quella massima raggiunta nel finale. Della squadra di casa da segnalare,
come sempre, l’apporto corale di tutti con gli acuti di Pasquini
(incontenibile se lasciato uno contro uno da sotto), Brandani e Agusto per i
punti in momenti importanti, Lugli per l’ottima regia condita da bombe
“mortali” e dei giovani granata, peccato per l’infortunio alla caviglia, già
dolorante, di Luca Marchetti. Per finire è giusto ricordare che la Despar ha
affrontato le ultime due difficile sfide senza Burresi (fuori per
infortunio) e Parmeggiani (fermato da una più che fiscale decisione
arbitrale). Ma le squadre forti, per dirla come il pensiero di coach
Cavicchioli, quando piove, aprono l’ombrello e quello della squadra
ferrarese è molto ampio e pieno zeppo di colori sfavillanti.

DESPAR 4 TORRI – ARBOR RE 77 – 57 (17-13, 11-11, 29-17, 20-16)
Despar 4T: Burresi, Bertocco, Fenati 5, Brandani 12, De Togni, Lugli 10,
Marchetti, Martini, Pasquini 23, Magni 9, Agusto (k) 18. All. M.Cavicchioli,
vice A.Fels
Arbor Reggio Emilia: Corsini, Boselli 2, Visini, Braglia 4, Maione 6, Iori
13, Simonazzi 10, Franzoni 12, Maioli 6, Mencarelli, Alfano 4. All: A.Baroni

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author