È tempo di derby al PalaFerraris! Tutto pronto per Casale-Biella

Tempo di derby: si riaccendono i riflettori del PalaFerraris sulla sfida che ha infiammato gli ultimi playoff rossoblu. Dopo la splendida vittoria conquistata a Reggio Calabria contro la quotata Viola, i ragazzi di coach Ramondino sono pronti al debutto stagionale al PalaFerraris, e non potrebbe esserci gara più significativa rispetto alla sfida coi cugini di Biella!

GLI AVVERSARI – Biella è reduce da un’estate di radicali cambiamenti. Dopo i tanti i protagonisti della ripartenza salutati, l’Angelico riparte dalle certezze della sua storicità. Partito coach Fabio Corbani, destinazione Cantù, la guida tecnica è stata affidata a Michele Carrea, alla prima esperienza da capo allenatore in prima squadra, dopo aver affiancato coach Zanchi in qualità di assistente a Caslpusterlengo. Due sole le conferme nel roster: capitan Luca Infante ed il giovane Niccolò De Vico guideranno sul parquet i tanti nuovi arrivati. A partire da Simone Pierich, ex capitano juniorino che non necessita di presentazione. Di buona prospettiva gli innesti dei giovanissimi Andrea La Torre (ex Stella Azzurra e Veroli) e Alessandro Grande (passato per Veroli e Mantova nella stagione scorsa). Biella conferma poi la tradizionale buona ‘pesca’ oltreoceano, con l’inserimento di Jazzmarr Ferguson (playmaker) e Marcel Jones (ala), già visti in Italia con le canotte di Forlì (17.6 punti di media tirando col 41.8% da 3 punti) e Cremona (30 presenze in massima serie) il primo, e di Cantù (6.3 punti di media in Eurocup) il secondo. In roster anche Luca Rattalino, per tre stagioni militante nel Settore Giovanile juniorino.
I PRECEDENTI – Dieci i precedenti (5 vittorie a testa) in campionati professionistici tra Casale e Biella. Ancora negli occhi l’esultanza di Martinoni e compagni dopo la vittoria (80-76) in gara-4 del 9 maggio scorso che decretò il passaggio in semifinale nei Playoff 2014/15. La Novipiù si impose 3 a 1 contro l’Angelico nella serie di quarti di finale della passata stagione, conquistando due vittorie tra le mura amiche del PalaFerraris (71-60 e 76-67), per poi espugnare il Forum per la prima volta nella sua storia, dopo la sconfitta subita sul finale di gara-3. In stagione regolare, invece, gara d’andata vinta dalla Novipiù 78-60, nel derby del ricordo a Gabriele Fioretti (match di ritorno perso al Biella Forum 79-61).
BORSINO JUNIOR – L’intero roster sarà a disposizione di coach Ramondino.
INFO UTILI – Si gioca domenica 11 ottobre al PalaFerraris, con palla a due alle ore 18. In vendita presso il JC Store all’ingresso del palazzetto, la nuova divisa rossoblu 2015/16 insieme con tutto il merchandising JC; oltre all’originale ed esclusiva chiavetta USB della Junior, con la replica della canotta di Capitan Martinoni! La gara sarà raccontata in diretta sulla web radio ufficiale Radio Van D’A. Prevendita al JC Ticket Office (ven 15.30/19.30, sab 10/13 e 15.30/19.30). Attiva, inoltre, la vendita online su vivaticket.it, con possibilità di scegliere manualmente il proprio posto e il “Print at home” per stampare da casa il biglietto d’ingresso, senza ritiro in cassa. Parte dell’incasso sarà devoluto in beneficenza per il restauro della chiesa di Santa Caterina.

“Arriviamo al derby con Biella con un buon carico di entusiasmo, fattore che però non devi fuorviarci. Siamo molti preoccupati dai nostri prossimi avversari perché siamo consapevoli che la loro prima sconfitta casalinga è stata frutto di numerose circostanze, contro una grande squadra come Agrigento”. Queste le parole di coach Marco Ramondino per presentare il derby di domenica. “Il livello di esperienza dell’Angelico è alto – aggiunge – con tanti veterani: l’età media dei loro primi otto giocatori della rotazione è di 29 anni. Sappiamo bene quanto sia pericoloso affrontare una squadra con queste caratteristiche. Allo stesso tempo, anche i loro giocatori più giovani hanno già maturato esperienza: Grande, De Vico e La Torre sono già stati titolari in questo campionato e quindi sanno cosa vuol dire giocare queste partite e prendersi delle responsabilità. Tutti questi aspetti ci devono far affrontare Biella con cautela, consapevoli che se noi non giochiamo al massimo, se non facciamo un passo in avanti ogni settimana, rischiamo di fare fatica”. Per il coach rossoblu “saranno determinanti la difesa e i rimbalzi, caratteristiche che devono essere la nostra identità di squadra. Il livello del nostro talento è più basso di quello dei nostri avversari, per cui dobbiamo impostare la partita sul contenimento del loto talento e della loro capacità di creare e fare punti. Ma sarà importante anche conquistare rimbalzi, un nostro punto debole. Anche perché, su questo aspetto, Biella nella partita contro Agrigento ha lavorato molto bene catturando addirittura 17 rimbalzi offensivi”.

“I derby sono sempre gare dal sapore particolare”. Questo il pensiero di Giovanni Tomassini, che aggiunge: “Rispetto a Biella, siamo una squadra molto diversa noi abbiamo confermato il grosso del nucleo della passata stagione, al contrario loro che hanno cambiato molto. Entrambe, però, puntiamo a crescere durante la stagione, avendo tanti giocatori giovani in roster. A livello personale conosco bene Ferguson, affrontato nel corso della sua stagione giocata a Forlì: è un esterno di piccola taglia ma capace di far valere tutte le sue doti tecniche, essendo poi anche un gran tiratore”.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author