EAGLES INARRESTABILI: DOPO SANGIORGESE BATTUTA ANCHE EMPOLI !!

G.S.Valsesia Basket: Quartuccio 8, Chirio 3, Hidalgo 14, Laudoni 18, Meacci, Paolin 7, Gatti 6, Berardi, Sacchettini 18, Santarossa 6.

Coach: Lorenzo Pansa    Vice all.: Claudio Caraofiglio      Prep.atl.: Luca Perona

Use Empoli Basket: Mariotti 17, Sesoldi, Mazzoni ne, Terrosi 13, Scali, Ghizzani, Pierangeli 4, Nobile 14, Berni 4, Cappa 9.

Coach: Alessio Fioravanti  Vice all.: Giancarlo Bondì

 

Non ci sono parole per descrivere la grinta, determinazione e soprattutto cuore dei ragazzi di coach Lorenzo Pansa! La squadra valsesiana non molla mai e di fronte alle difficoltà risponde con caparbietà trovando sempre la forza di reagire, chiudendosi a riccio in difesa e non concedendo scampo agli avversari di turno. Anche mercoledì sera, in un  Pala Loro Piana rumoroso e festante,nonostante il turno infrasettimanale e il tempo non molto clemente, che non invogliava certo ad uscire per assistere ad una partita di basket, gli Eagles hanno deliziato gli spettatori presenti con ottime giocate, mostrando una grande prova di carattere e vincendo agevolmente contro Empoli, squadra che, solamente qualche giorno prima, aveva sconfitto nientemeno che la prima della classe, Gecom Mens Sana di Siena!

Nel primo quarto, coach Pansa schiera il quintetto formato da Quartuccio, Laudoni, Gatti, Santarossa e ancora il giovane Paolin al posto di capitan Picazio, ancora a riposo per la contrattura rimediata la settimana scorsa; Pansa ha preferito non rischiare il capitano che, con ogni probabilità, sarà normalmente in campo domenica prossima a Piombino. Replica coach Fioravanti mandando in campo Mariotti, Terrosi, Pierangeli, Nobile e Cappa. Subito grintosi i padroni di casa che aprono le danze con Laudoni, che va a canestro dopo una bella azione in attacco; giocano con convinzione gli Eagles che,  con una bella tripla del bravo Gatti, un’altra bomba di Laudoni e con l’apporto del determinato Santarossa, al 4’di gioco si trovano con un parziale di 9-0! I toscani tentano di rimanere in scia, ma i valsesiani sono bravi ad arginare le incursioni in attacco degli avversari. In questa prima frazione di gioco, coach Pansa manda in campo il giovane Meacci, che inizia a prendere confidenza con questa nuova realtà e ad avere un buon feeling con i compagni. Un primo periodo di studio per le due squadre, che si conclude a favore delle aquile 18-15.

Il secondo periodo si apre con un’altra spettacolare bomba di Gatti, e Pansa gioca la carta del tandem Hidalgo-Sacchettini: sarà per loro una serata magica da ricordare: alla fine del match, entrambi in doppia cifra, con valutazioni di tutto rispetto, bravi! Al 13′ time-out Empoli sul punteggio di 26-15; al rientro sul parquet, ancora il gladiatore Laudoni lascia partire un dardo da tre, subito imitato da Hidalgo con ancora una bella tripla. Si combatte a tutto campo, i toscani arrancano ma non mollano , con Mariotti che tenta di scuotere i compagni, e Nobile che si impegna sotto canestro, ma Sacchettini è un muro davanti a lui. I nostri ragazzi mostrano veramente un bel gioco di squadra, i tifosi sugli spalti si divertono, e così tutti, sistematicamente vanno a segno: il nostro bravo play Quartuccio, il tostissimo Paolin, il pistolero Sacchettini e ancora Laudoni, Hidalgo e Santarossa. Sulla sirena, il giovane Scali commette fallo su Laudoni che va in lunetta ed è chirurgico: 2/2 e tutti negli spogliatoi. Il secondo tempino si chiude ancora a favore di Gessi Valsesia 40-28.

Al rientro dalla pausa lunga, Laudoni si trova subito in una ghiotta posizione di tiro da tre: lancia lo strale, che si infila dolcemente tra le maglie del canestro avversario. Annichiliti, i toscani tentano con ogni mezzo di contrastare in area i nostri giocatori, e allora il nostro  Quartuccio, lascia partire una micidiale bomba che delizia il pubblico, meritandosi  applausi a scena aperta. Al 24′, Coach Fioravanti chiama time- out, per cercare di capire come contenere l’atletismo degli Eagles, mentre il tabellone luminoso segnala 50-32. Si torna a giocare e i toscani hanno un sussulto di orgoglio a opera di Terrosi, che infila due bombe consecutive, e con i canestri di Mariotti,Nobile e Cappa. Il divario si accorcia fino a -8 ma poi, il caparbio play Andrea Chirio, in turn-over con il compagno Quartuccio, ritrova la mano destra calda e pronta per scagliare un bellissimo dardo da tre, che non tocca nemmeno il ferro e la rete del canestro avversario,bravo Andrea! E così, tra batti e ribatti, termina il terzo periodo con ancora i ragazzi di Pansa avanti di dieci lunghezze: 58-48.

Nell’ultimo periodo, i valsesiani tornano sul parquet più grintosi e determinati che mai,  la nostra difesa diventa granitica, e in attacco i ragazzi diventano arrembanti e immarcabili: il pistolero Sacchettini, sotto le plance non lo ferma più nessuno, Chirio prima e Quartuccio poi, portano avanti le azioni con la palla incollata alle mani, Paolin dà molto fastidio agli avversari con marcature asfissianti, Santarossa, dall’alto della sua esperienza, incita i compagni, dispensa consigli preziosi, recupera  palloni e va spesso a rimbalzo difensivo, Laudoni, marcato strettissimo, spesso manda in tilt la difesa avversaria e in attacco tira senza paura,Gatti, a completo servizio della squadra si “danna” a recuperare palloni su palloni, sporca le azioni dei toscani e sale in cielo ad arpionare la palla su rimbalzo difensivo,  il folletto aronese Hidalgo torna a divertire il suo pubblico con le sue epiche scorribande che destabilizzano e mandano in confusione la difesa toscana. Da segnalare una bella azione in attacco dei valsesiani: possesso palla nero-arancio a Hidalgo che, come un fulmine, penetra in area avversaria ma con la coda dell’occhio vede sopraggiungere Laudoni: passaggio con la mano dietro la schiena, Laudoni arpiona la palla e schiaccia a canestro! Le aquile di Pansa mostrano un gioco corale veramente divertente in attacco, mentre in difesa giocano con estrema attenzione, andando a chiudere con tempismo tutte le aperture sugli esterni. A circa due minuti dalla fine del match, coach Pansa manda in campo il giovane atleta borgosesiano Matteo Berardi, che torna a vestire la maglia degli Eagles dopo una breve esperienza in DNC e U19 Nazionale con la squadra del College di Borgomanero. Pubblico in piedi e ovazione per il giovane atleta: bentornato Matteo! Ancora poche innocue azioni in attacco dei toscani e una bomba di Pierangeli allo scadere e la sirena decreta la fine della partita, vinta nettamente dai valsesiani con il punteggio finale di 80-61! Bravi ragazzi!

Come di consueto, e con il morale altissimo, i ragazzi di Pansa corrono sotto la “curva” a prendersi i meritati applausi; con queste due ultime  belle vittorie la squadra del presidente Minoli è definitivamente entrata nel cuore dei propri tifosi! Prossimo appuntamento sarà domenica 25 gennaio 2015 alle ore 18:00 in trasferta  nella lontana terra toscana, contro una squadra che, nell’andata ci aveva dato del filo da torcere ed era riuscita a strappare la vittoria di sole tre lunghezze all’over time: Basket Golfo Piombino! Occorre pertanto rimanere concentrati in vista di questo difficile e importante match, tenuto conto che 900 km. circa tra andata e ritorno sono veramente molti! Sempre, come sempre…#GOOOOOOOEAGLESSS!!!!! 

Ciao!

Letizia Bertini 

Ufficio stampa Valsesia Basket   

 

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author