Ecco Antiesha Brown, guardia Usa del Geas

Antiesha Brown, guardia classe 1992 di Jacksonville, sarà la prima giocatrice americana del Geas 2015-16. Nata il 30 giugno in Arkansas, è figlia di Anthony, militare in congedo e laureato ad Arkansas, e Lula Brown:, laureata a Eastern New Mexico e direttrice di un centro che si occupa di gestire interventi su prima infanzia e famiglie in difficoltà. Antiesha è l’ultima di quattro fratelli: Covelle, Nykeesha e Anthony Junior,, e ha completato poche settimane fa il percorso universitario con un master in Amministrazione sportiva.
Brown andrà a completare il pacchetto di esterne del Geas: grazie ai suoi 178 cm e a buone doti di tiro, Antiesha può infatti giocare sia da guardia che da ala piccola. Nell’ultima stagione, vissuta con la maglia del college di New Mexico in NCAA, ha viaggiato a 14,6 punti, quasi 5 rimbalzi e 2 assist di media a partita. In 34 partite disputate in Division 1 ha superato per 6 volte quota 20 punti, andando sotto la doppia cifra in sole 3 occasioni. Buone anche le percentuali: 44% da due punti e 37% da 3. Grazie alla sua ottima attitudine al sacrificio, Brown ha ricevuto una menzione per il quintetto difensivo della conference in cui New Mexico era inserita e anche per il primo quintetto assoluto.
“Sono davvero molto felice per l’opportunità che la società mi ha voluto concedere – ha commentato Antiesha dagli Stati Uniti – e non vedo l’ora di cominciare questa nuova avventura fuori dagli Stati Uniti. Volevo fortemente giocare in Europa, perché credo che sia un’esperienza di crescita davvero interessante. L’Italia, poi, è un paese fantastico. Ci sono stata la scorsa estate con il mio college e sono rimasta affascinata dalla gente, dall’atmosfera e dalla cultura. Giocare in un club così blasonato come il Geas ha fatto il resto e ho subito deciso di accettare”
Tra le tante giocatrici americane visionate in queste settimane, Brown è certamente quella che più ha colpito coach Zanotti, per qualità tecniche ma non solo: “Abbiamo visionato diversi video alla ricerca della giocatrice
giusta e Antiesha è senza dubbio quella che più mi ha impressionata: tecnicamente può giocare da guardia, grazie a un buon tiro dalla distanza e dalla media, ma non avrebbe problemi anche da ala piccola. Sa portar palla, giocare il contropiede e agire anche sotto pressione. Quello che però mi ha colpita è anche l’attitudine: dai video si nota come inciti sempre le compagne e come abbia uno spirito sempre positivo. Ha anche un bel modo di parlare, come abbiamo apprezzato da qualche sua intervista, ed è una ragazza molto positiva. Ovviamente, per giocatrici USA alla prima esperienza in Europa dovremo attendere il suo arrivo e ambientamento per valutarla al 100% ma siamo convinti di aver fatto una scelta giusta, sotto tutti i punti di vista”.
“Siamo molto contenti per la scelta di Antiesha – afferma il DS Flavio Suardi – che ha preferito il Geas ad altri club di prima divisione europea. E’ una ragazza che ha grandi qualità, una buona attitudine difensiva e al gioco di squadra. Starà a noi agevolare il suo inserimento alla prima esperienza fuori dai confini statunitensi e siamo convinti che potrà essere una giocatrice che ben si adatta alla nostra filosofia e al nostro sistema”.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author