Ecco Pittman e Williams: “Felici di essere qui”

Sede di Obiettivo Lavoro, a Castel Maggiore. E’ qui, a casa del main sponsor banconero, che Penny Williams e Dexter Pittman si presentano ai media, ma anche a un nutrito gruppo di tifosi, con i Forever Boys a consegnare la sciarpa della passione e a chiedere grinta in ogni sfida di campionato. “Vedrete”, risponde il gigante del Texas, ed è una promessa. Arrivano separati, perché Pittman deve ultimare le visite di idoneità a Isokinetic. Ma entrambi hanno molto da dire.

Inizia Williams, il primo ad arrivare. “Sono contento di essere a Bologna, e non vedo l’ora di iniziare questa avventura. Allan Ray mi ha parlato della Virtus a Las Vegas. Lui è innamorato di questa città, dei tifosi. Mi ha detto: “Stiamo cercando uno come te”, e io ho risposto che cercavo una squadra come la Virtus”.

“Vengo dalla A2, da un campionato dove si gioca solo con due stranieri. Cosa mi aspetto da questo cambio di prospettiva? Io ho visto tante partite di Serie A in tv, la scorsa stagione, sono convinto di poter essere competitivo, lavorando forte e mettendomi a disposizione della squadra, come ho sempre fatto. Mi sento un buon tiratore, ma devo migliorare nell’uso del piede perno. Sono sempre stato un “giocatore di sistema”, è un aggettivo che mi si addice, sono abituato a mettermi a disposizione di squadra e allenatore. Ai tifosi dico: seguiteci, vogliamo divertirvi e fare una bella stagione”.

“Sono contento di essere a Bologna”, attacca Dexter Pittman, “e di avere un’altra occasione europea. Sono un “competitor”, voglio aiutare la squadra a migliorare e a giocare una buona stagione, cercando di raggiungere i playoff come lo scorso anno. Non sapevo che il coach mi seguisse da tempo, ma questo mi rende felice. Essere al centro di un progetto è importante, non mi accadeva dai tempi del college. Penso di essere un buon giocatore e di poter essere utile alla squadra. So che questa è una città dove la pallacanestro è importantissima, questo mi esalta. La mia caratteristica principale? La fisicità, saper sfruttare il mio corpo. Sono consapevole di essere giovane e di aver bisogno di fare esperienza”.

“Siamo contenti della conferma di cinque giocatori della passata stagione”, aggiunge Daniele Cavicchi, assistente di Giorgio Valli, “ai quali abbiamo aggiunto il ritorno di Vitali e il lancio in prima squadra di Oxilia. Si trattava di inserire tre americani in grado di completare l’ossatura e far migliorare il gruppo. La società è stata fantastica nel dare seguito alle nostre indicazioni e a chiudere velocemente le trattative”.

“Adesso parliamo di obiettivi”, scherza Marco Maggi, responsabile comunicazione di Obiettivo Lavoro. “Che sono raggiungimento di semifinali ed Eurolega”. Sorride Sandro Crovetti, amministratore delegato della Virtus. “Veramente il contratto parla di partecipazione al campionato… ma devo ringraziare Obiettivo lavoro, ci ha fornito due ottimi curriculum…” Si sorride, e soprattutto si vede subito che il feeling è giusto. Un gran bel modo di partire.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author