Ecodent Point Alpo, la formazione biancoblù in trasferta contro il Castel Carugate

Torna in campo l’Ecodent Point Alpo dopo la sosta forzata dello scorso fine settimana a causa dall’assenza di Marina Dzinic, impegnata con la Nazionale Bosniaca in due partite di qualificazione a Eurobasket 2017. La formazione biancoblù gioca stasera in trasferta (ore 20.30) a Pessano con Bornago (MI) contro il Castel Carugate: le milanesi hanno soltanto due punti in meno delle veronesi in classifica, pertanto si tratta di un confronto diretto molto importante in ottica qualificaizione ai playoff. All’andata l’Alpo Basket portò a casa il successo (55-50): inutile dire quanto sarebbe utile bissare quella vittoria e portarsi 2-0 sulle lombarde. Per la squadra del Presidente Renzo Soave è atteso l’esordio della neoarrivata Erika Aleotti, mentre sarà out Silvia Zanardelli per un infortunio al ginocchio che la terrà fuori ancora per qualche settimana.
«Carugate è un avversario molto difficile – è l’analisi di coach Nicola Soave – Ha vinto 6 delle ultime 9 partite giocate e, dopo il cambio di assetto con la rinuncia a Ruisi, ha trovato la propria quadratura. Si tratta di una formazione molto esperta composta da giocatrici del calibro delle veterane Stabile, Frantini e Zanon che si mixano con le giovani Colli, Beretta e Scarsi. E’ ovvio che voglia uscire dalla zona play out ed entrare nei playoff dopo averli rincorsi praticamente per tutta la stagione». Una gara molto importante per entrambe le contendenti: «Certamente, per loro conta tanto, per noi di più: vogliamo tornare con i 2 punti perché siamo ai margini della zona playoff e faremo di tutto per poterci entrare. Le prime 4 in classifica sono sicure di disputarli, dal quinto all’undicesimo posto è ancora tutto in ballo e si lotterà sino all’ultima giornata».
Durante la sosta non avete potuto allenarvi al meglio a causa delle assenze di Dzinic e Zanardelli, in più Aleotti è arrivata soltanto mercoledì: «E’ vero, non arriviamo nelle condizioni migliori al match odierno, ma questa non può essere una scusa. Dobbiamo tornare a far canestro con continuità e soprattutto dobbiamo ritrovare il tiro da fuori che ci permette di aprire altre situazioni: insomma dobbiamo mettere in campo tanta energia e tanta difesa». Da stasera avrete una Aleotti in più: «Deve darci qualcosa da subito, anche se ha fatto soltanto due allenamenti con noi: in ogni caso è pronta per giocare, ha voglia ed è carica. Ovvio che l’affiatamento con le compagne arriverà con il tempo, però con lei abbiamo più soluzioni in attacco e più punti nelle mani».
Andrea Etrari
Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author