Ecodent Point Alpo, sonante vittoria sul Castel Carugate

L’Ecodent Point Alpo torna dal PalaPessano con una sonante vittoria sul Casterl Carugate (51-75). Un successo mai in discussione, nato da un primo quarto da 6-22 che ha incanalato il match nella giusta direzione. Il +17 dell’intervallo lungo è più che una sentenza per le ospiti che sono riuscite a vincere tutti e 4 i quarti di gioco. Esordio migliore non poteva esserci per la neo arrivata Erika Aleotti che, partita dalla panchina, ha messo a segno 13 punti in 23 minuti con 3/4 da tre ed è stata la top scorer dell’incontro. Solita doppia doppia di Marina Dznic, reduce dagli impegni con la sua Nazionale, con 12 punti e 15 rimbalzi. C’è stato spazio anche per le giovani Bottazzi e Petronio, mentre Zanardelli era in panchina ad onor di firma per il noto infortunio al ginocchio.
Con questo successo l’Alpo Basket stacca di 4 punti Carugate (più il 2-0 nel doppio confronto), e si rende praticamente irraggiungibile dalle lombarde. Sempre sotto di 4 punti ci sono Costa Masnaga, che sarà ad Alpo il prossimo 12 marzo, e Selargius che farà visita alle veronesi nella penultima giornata di campionato. A tutto questo aggiungiamo che la squadra di Nicola Soave ha una partita in meno, che recupererà questo venerdì in casa con il Sanga Milano. Adesso come non mai i playoff sono ad un passo per la formazione biancoblù: «A Carugate è andato tutto bene – rileva lo storico dirigente biancoblù Giuseppe Dotto – Abbiamo vinto tutti e quattro i quarti e soprattutto abbiamo riscattato la brutta prestazione di Marghera. Adesso dobbiamo ripeterci venerdì con Milano, anche per rifarci della gara dell’andata, la nostra più brutta della stagione».
 
Andrea Etrari
Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author