Ecoelpidiense Stella avanti con fiducia e serenità

Che sarebbe stata una stagione difficile lo si sapeva, il terzo campionato nazionale è un lusso per Porto Sant’Elpidio e nonostante le tre sconfitte consecutive c’è ottimismo in casa Ecoelpidiense Stella.
Il derby perso a Montegranaro ha evidenziato i difetti ma anche i pregi di una squadra che fino adesso ha dimostrato di giocarsela quasi con tutti, di ciò abbiamo parlato con il DS Marco Pallotti.

“Sono molto sereno– dichiara il DS elpidiense – abbiamo perso cinque partite con le prime cinque della classifica e fatto il nostro dovere con chi ci precede. Siamo in linea con quelli che erano i programmi iniziali, il campionato è ancora lunghissimo e ora inizia la fase cruciale, ovvero una serie di gare contro avversari che lotteranno come noi per salvarsi”.

Tra Monteroni in casa e Falconara almeno due punti però mancano.
“ In effetti è vero, forse mancano due punti, sia con Monteroni che con Falconara abbiamo avuto il match point ma se ad esempio ci avessero detto che senza Romani avremmo avuto il tiro per vincere in casa della Sandretto ci avremmo messo la firma tutti. Bisogna a mio avviso contestualizzare tutto e vivere domenica per domenica, ogni partita ha una sua storia”.

A Montegranaro però per lunghi tratti non siamo mai stati in partita
“ Montegranaro ha tanta qualità e quantità, ti fa giocare male, sono stati molto bravi a preparare la partita limitando le nostre bocche da fuoco. Poi però abbiamo messo in campo tanto cuore e sfiorato una rimonta che avrebbe avuto del clamoroso. Ripartiamo dal carattere e puntiamo ad avere tutti i ragazzi al 100%”.

L’infortunio di Romani è l’ennesima sciagura degli ultimi anni. Al suo posto è arrivato Del Brocco, cosa può dare alla squadra?
“L’infortunio di Mirko non ci voleva, ma ormai siamo abbonati a queste disgrazie, ogni anno un giocatore va out. Purtroppo sono infortuni senza una causa, sono traumi occasionali che hanno nulla a che vedere con la preparazione fisica. Ne prendiamo atto e andiamo avanti. Manuel Del Brocco è un gran bel giocatore, domenica ha giocato con mezzo allenamento nelle gambe e di più non poteva fare. Una volta inserito a pieno regime ci darà una grande mano perché ha quell’esperienza di cui abbiamo tanto bisogno”.

Tre sconfitte consecutive ma con un pubblico che anche a Montegranaro ha continuato ad incitare la squadra nonostante il pesante passivo.
“ I tifosi sono stati fantastici, soprattutto gli Ultras, sotto di oltre venti punti hanno continuato ad incitarci. Speriamo di regalare loro qualche gioia in più, se lo meritano. Sapevamo quanto tenessero al derby ma sicuramente avranno capito che la squadra ha dato tutto, ora lo stesso calore ci serve domenica con Mola perché è da qui che comincia il nostro vero campionato”.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author