Ecoelpidiense Stella si arrende contro San Severo

Ecoelpidiense Stella P.S.Elpidio – San Severo 70-88

Parziali: 21-20, 42-45, 53-68
Arbitri: Lupelli e Bernassola

Ecoelpidiense Stella: Caridà 5, Torresi 6, Del Brocco ne, Andreani 11, Boffini 16, Rossi 15, Cavoletti , Tortù 15, Vallasciani , De Leo 2. All.Schiavi.

San Severo: Marmugi 9, Romano, Vitanostra, Ricci 11, Cena ne, Quarisa 17, Ciribeni 15, Di Marco 13, Ikangi 11, Scarponi 12. All.re Coen

PORTO SANT’ELPIDIO – Regge due quarti e poi lascia strada alla più quotata San Savero una Ecoelpidiense Stella che inizia il 2016 con una sconfitta sul parquet amico ad opera di una Cestistica che inanella l’undicesimo successo consecutivo e si conferma seconda forza del campionato dietro alla capolista Montegranaro.
Coach Schiavi deve rinunciare ancora a Del Brocco e parte con un quintetto “alto” schierando De Leo da “tre”. Ritmi altissimi già dai primi minuti, Andreani e Rossi trovano con facilità la via del canestro mentre sponda giallonera è Quarisa a dominare sotto le plance. Alla prima sirena è 21-20 per i biancoazzurri con gara ancora più vivace nei secondi dieci giri di lancette. Prova l’allungo la Ecoelpidiense Stella con Boffini che dà il massimo vantaggio ai suoi (36-29 a 3’48’’), in un amen San Severo ricuce il gap con un parziale di 14-3 che porta all’intervallo i gialloneri avanti di 3 (42-45).
E’ il terzo periodo quello decisivo per l’economia del match. Le percentuali elpidiensi calano , una manovra in attacco diventata ora complicata scava il gap decisivo. San Severo va in ritmo spinta dal fosforo di Dimarco e dai canestri di Marmugi, Ciribeni e Scarponi. Alla penultima sirena è 53-68. Con l’inerzia tutta spostata dalla parte di Scarponi e compagni la Ecoelpidiense Stella ha un sussulto grazie un parziale di 7-0 che riporta i biancoazzurri a -8. E’ questa però l’ultima flessione per la Cestistica, il finale è gestito con tranquillità. Finisce 70-88 in favore dei gialloneri, per la Ecoelpidiense Stella una buona gara fin quando le forze hanno retto, difficile poi recuperare una squadra con individualità superiori e salita nelle Marche con l’entusiasmo di dieci vittorie consecutive e quasi 200 tifosi al seguito.
Biancoazzurri che ora dovranno voltare pagina con una certa celerità perché mercoledì è in programma un turno infrasettimanale di enorme importanza, si va a Giulianova per quello che è senza dubbio uno spareggio salvezza se non qualcosa di più.

Marco Biagetti

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author