Elite Roma, ingaggiata Martina Panniello

Per lei è un ritorno nella Capitale dopo la breve e travagliata esperienza dello scorso anno con Athena Basket: Elite Basket Roma è lieta di annunciare l’ingaggio di Martina Panniello, playmaker classe 2001 proveniente dalla Free Basket Scafati. L’atleta napoletana ha seguito la trafila delle giovanili nella Dike Basket per poi esordire in A2 a 15 anni con il Basket Femminile Stabia prima del trasferimento in B a Salerno e quindi a Battipaglia, dove nella stagione 2018/2019 ha fatto parte del roster della squadra di A1. Di lì, appunto, a Scafati, dove lo scorso anno ha concluso la stagione in serie B.

“Ho voluto fortemente indossare la maglia di Elite prima di tutto perché molte compagne di squadra degli anni scorsi mi hanno parlato molto bene dell’ambiente e devo dire che il primo approccio lo ha totalmente confermato, mi trovo già benissimo. Il fatto poi che qui ci sia un progetto di sviluppo per le giovani – dice la Panniello – per me è una garanzia in più. Spero di divertirmi tanto e di riprendere il mio cammino da dove lo avevo lasciato lo scorso anno guadagnandomi la fiducia dello staff tecnico, che è davvero di primissimo livello”.

“Al di là delle sue qualità tecniche, Martina è una ragazza giovane e grintosa. Ovvero, ha le caratteristiche principali che noi cerchiamo nell’ambito del nostro progetto tecnico. Se poi aggiungiamo il fatto che nonostante la giovanissima età ha già parecchia esperienza a ottimi livelli – commenta il direttore tecnico di Elite, Maurizio Barberini – ciò l’ha resa un profilo perfetto nella nostra ricerca di un rinforzo per il reparto guardie. Le do il benvenuto e sono sicuro che insieme lavoreremo benissimo”.

Angelo Moretti
Elite Basket Roma ASD
Ufficio Stampa e comunicazione

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.