Empoli, Caceres: "Il meglio deve ancora venire"

L’Use Computer Gross è tornata in palestra col morale alto dopo la bella vittoria di sabato scorso su Omegna. A fare il punto è l’esperto pivot argentino Juan Caceres, uno dei protagonisti della vittoria. “Partiamo dalla cosa più importante – spiega – ovvero il successo. E’ vero che è stata una partita strana che, come altre volte in passato, abbiamo faticato un po’ a chiudere, ma contava prendere i due punti e ci siamo riusciti. Nella prima metà di partita siamo stati bravi a prendere un vantaggio consistente e dopo era normale che loro rientrassero sfruttando una comprensibile pausa nostra. A quel punto abbiamo trovato canestri importanti con Raffaelli e, anche con qualche difesa ben fatta, siamo riusciti a mantenere le distanze portando a casa la vittoria. Fra l’altro, visto il valore di Omegna, si tratta di due punti che fanno ancora di più morale”. “L’idea che avevamo – prosegue – era quella di aggredire subito la partita e ci siamo riusciti al meglio. Eravamo carichi e concentrati ed in campo si è visto. Poi alla fine, quando siamo calati, abbiamo accusato un po’ anche le tre sconfitte degli ultimi turni, ma siamo stati bravi a gestire la situazione. Sono sicuro che abbiamo tanti margini di miglioramento e d’ora in avanti dobbiamo lavorare per questo, per fare passi in avanti ed arrivare ai playoff pronti. L’importante è non guardare la classifica e rilassarci, ora ogni partita è una finale e tutti si giocano qualcosa. Quindi guardia sempre alta e concentrazione al massimo”.

Fonte: ufficio stampa Use Computer Gross Empoli

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.