Emporio Armani Milano - Betaland Capo d'Orlando 80-87: Gara 1 è fatale per campioni d'Italia che perdono contro i siciliani

Emporio Armani Milano – Betaland Capo d’Orlando 80-87

Nella prima gara di playoff, Milano stecca e perde contro la Betaland. Al Mediolanum Forum premiati prima della gara l’MVP Marcu Landry della Germani Basket Brescia e Beppe Sandoni della Betaland come miglior GM.

IL PRIMO TEMPO – L’Orlandina  si presenta al Forum con un parziale iniziale di 6-0 grazie alle triple di Diener e Ivanonic, che costringono subito il coach dei milanesi al timeout. L’Olimpia si scuote con Macvan, che vola a canestro per  una schiacciata. Gli ospiti  però non si scompongono e volano sul +10 con Iannuzzi. L’Ea7 fatica a segnare dalla lunga distanza e perde numerosi palloni, la Betaland ne approfitta e mantiene il vantaggio sul 14-6. I siciliani chiudono in vantaggio di otto lunghezze la prima frazione sul 18-10, dimostrando di  non essere venuti a Milano in gita scolastica, ma a giocarsi gara 1 dei quarti di finale dei playoff. Nel secondo quarto le scarpette rosse riescono a ridurre il gap con la prima “bomba” di serata firmata Hickman, che vale il meno cinque, a cui risponde con la stessa moneta Kikowski. I padroni di casa però firmano un 5-0 con Pascolo e Hickman, che vale il 20-23, obbligando Di Carlo a fermare il buon momento dei campioni d’Italia. Al 15′ è perfetto equilibrio sul 25-25 grazie ad un ispirato Hickman, che ha deciso di prendere per mano i suoi compagni. E’ Simon a punire dalla lunga distanza per il primo vantaggio del match dei biancorossi. Capo d’Orlando però firma il nuovo sorpasso con la tripla di Ivanovic e Repesa decide di riordinare le idee con una sospensione.  Il primo tempo si chiude sul 39-33 per la Betaland che ha chiuso i primo 20′ di gioco ritornando a giocare con la giusta grinta.

IL SECONDO TEMPO – L’Olimpia esce malino dagli spogliatoi e Capo d’Orlando ritorna sulla doppia cifra di vantaggio con il 2/2 dalla lunetta di Ivanovic. I padroni di casa però riescono ad accorciare sul meno quattro dopo un bel canestro di McLean per il 41-45. L’Ea7 torna ad un possesso di distanza grazie alla tripla di Hickman per il 47-49 e il coach dei siciliani ricorre al timeout. I ragazzi di coach Di Carlo escono con una faccia diversa e firmano un 11-0 di parziale per il +13. Gli ospiti sulla scia dell’entusiasmo volano sul 64-49. Al 30′ il punteggio dice 51 Milano 64 Betaland. Nell’ultimo periodo Capo d’Orlando prova a gestire il buon vantaggio, l’Olimpia con Pascolo però prova a riaprire la gara. Al 35′ però è avanti di dieci la Betaland, ma l’Olimpia alza la difesa e torna sotto di due possessi con i liberi di McLean. A 2′ dalla fine arriva una brutta notizia per la squadra siciliana, perchè Archie esce per infortunio. A 1,13′ dalla fine arriva un fallo tecnico fischiato al numero 7 di Milano, che porta la Betaland al +8 con Ivanovic, che punisce dai 6,75. Il finale è 80-87 con la schiacciata di Iannuzzi per Capo d’Orlando che firma l’1-0 nella serie.

Parziali: (10-18,33-39,51-64)

Tabellino: Emporio Armani Milano: McLean 9, Fontecchio 0, Hickman 13, Kalnietis 5, Raduljica 2, Macvan 8, Pascolo 24, Tarczewski 2, Cincairini 6, Abass 0, Cerella ne, Simon 11.

Betaland Capo d’Orlando: Galipò ne, Ihring 0, Tepic 17, Iannuzzi 18, Laquintana 2, Nicevic 2, Kikowski 11, Delas 10, Diener 6, Donda ne, Ivanovic 13, Archie 8

Commenta
(Visited 121 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.