Endiasfalti Agliana, Caramelli: "Vogliamo vivere altre emozioni forti"

Partita la stagione 2019-20 della Endiasfalti Agliana. La squadra si è radunata al Capitini e ha iniziato la preparazione per presentarsi il più in forma possibile ai nastri di partenza della C Gold, che per i neroverdi inizierà domenica 29 settembre al Capitini contro Spezia.
La squadra di Mannelli affiancherà fatiche fisiche (soprattutto) al lavoro tecnico, oliando i meccanismi nella Coppa Toscana che partirà il primo settembre, sempre in casa, contro Quarrata.
“Vi faccio un grandissimo in bocca al lupo! – ha detto il presidente Simone Caramelli alla squadra – Lo scorso anno abbiamo vissuto insieme un’esperienza incredibile e in estate abbiamo lavorato per provare a fare qualcosa di simile e per portare un pubblico sempre più numeroso al palazzetto. Vogliamo fare in modo che gli aglianesi non possano stare senza basket!”.
“C’è grande entusiasmo da parte di tutti – ha dichiarato coach Tommaso Mannelli – e questo è positivo. La società ha fatto un lavoro egregio durante l’estate e per me e il mio staff è motivo di orgoglio ma anche di grande responsabilità”.
“Abbiamo implementato il parco senior con Riccardo Romano e preso giovani interessanti che qui ad Agliana potranno crescere bene. La squadra è più completa e abbiamo più soluzioni a disposizione, ma anche nuovi equilibri da costruire con cura dei dettagli”.
“Il campionato inizia prima del previsto – ha concluso il coach della Endiasfalti – e questo ci ha penalizzato. Lo sappiamo ma non abbiamo cambiato le fasi di una preparazione che dovrà metterci benzina nelle gambe. Dopo penseremo all’aspetto tecnico ma con una base solida visto che 9/12 del roster sono stati confermati”.
Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.