Enel Brindisi, le scuse dalla SPM Shoeters Den Bosch

da sito ufficiale New Basket Brindisi:

A seguito della mail inviata alla società SPM Shoeters Den Bosch e per conoscenza alla FIBA a firma di Alessandro Giuliani, general manager dell’Enel Basket Brindisi, per segnalare le deprecabili “considerazioni” espresse sui più noti social network dal giornalista Leon Kersten riguardo coach Piero Bucchi e i giornalisti italiani presenti alla partita di EuroChallenge del 4 novembre scorso, la società olandese ha fatto pervenire una formale lettera di scuse firmata dal presidente Albert Dominicus. In essa si precisa che tale giornalista non ha alcun legame con la stessa società e opera in maniera totalmente autonoma. In ogni caso, anche la dirigenza del SPM Shoeters è rimasta colpita dalle parole usate verso l’allenatore dell’Enel Basket Brindisi e gli inviati di alcune testate giornalistiche italiane, non condividendone nella maniera più assoluta il tono che è ben lontano dallo spirito che anima il loro movimento sportivo. Pertanto, la società SPM Shoeters ha inteso rivolgere le scuse più sentite a Piero Bucchi, ai giornalisti al seguito dell’Enel Basket Brindisi, all’intera città di Brindisi e a tutti gli sportivi italiani. In occasione della gara di ritorno in programma nelle prossime settimane al PalaPentassuglia il presidente della società olandese ha manifestato la volontà di stringere la mano ai dirigenti dell’Enel Basket Brindisi per, come è logico e auspicato intendere, rinsaldare il rapporto di rispetto e unione nella comune passione per la pallacanestro tra le due società, le due tifoserie e le due città.
L’Enel Basket Brindisi ringrazia per la sensibilità mostrata la società SPM Shoeters che accoglierà in città con la stessa cordialità, attenzione, cura e sportività ricevuta in Olanda.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author