Enel Brindisi - Olimpia Milano 70-68: L'Enel batte la prima della classe e si riprende una piccola rivincita

ENEL BRINDISI – OLIMPIA MILANO 70-68

Nell’anticipo della 27° giornata l’Enel batte in volata l’Olimpia Milano.Per la squadra pugliese arriva una vittoria preziosa in chiave playoff, riprendendosi una piccola rivincita dopa la partita persa allo scadere a Rimini nella Final Eight con il canestro di Macvan.

IL PRIMO TEMPO – L’EA 7 parte  pronti via con  un 5-0 firmato Abass e Sanders, ma l’Enel risponde accorciando sul 4-6 con M’Baye. L’equilibrio al Palapentassuglia regna e dopo 5′ di gioco il punteggio recita 10-10 dopo i liberi di Goss. L’Olimpia ritorna avanti con la tripla di Hickman, che vale il 10-13. I padroni di casa però grazie ad un parziale di 7-0 trovano il primo vantaggio della gara sul 17-13 dopo la schiacciata di Carter, che costringe coach Repesa a ricorrere al timeout. Il buon momento dei pugliesi non si placa, che ne approfittano per allungare sul +8. Il primo quarto si chiude sul 26-19 per l’Enel con la tripla di Spanghero. Ad inizio secondo periodo gli uomini di Sacchetti volano sul +10 con un ispirato Carter, che punisce la difesa meneghina con le sue giocate. I milanesi non si spaventano e accorciano sul meno sei, obbligando il coach dei padroni di casa a fermare il tentativo di rimonta degli avversari. Gli ospiti faticano molto in attacco e Brindisi allunga nuovamente sulla doppia cifra di vantaggio. Gli uomini di Repesa riescono a ritornare sotto di cinque lunghezze con la “bomba” di Abass. Si va all’intervallo lungo sul 39-36 per l’Enel dopo i 4 punti in fila di Pascolo, che hanno permesso a Milano di chiudere sotto solo di tre lunghezze.

IL SECONDO TEMPO L’avvio della terza frazione è favorevole ai biancoblu che ritornano sul +8, l’Emporio Armani però rimane lucida e torna sotto di un possesso con l’appoggio di Raduljica, che vale il 46-43. I pugliesi riescono a rimanere avanti, non riuscendo mai ad allungare in maniera decisiva e l’Olimpia accorcia sul 50-48 con il comodo canestro di Simon in campo aperto. Sul finire del terzo quarto Fontecchio decide di prendersi la squadra sulle spalle segnando due triple consecutive impattando prima sul 51-51 per poi chiudere sul+3 al 30′. Nel quarto periodo Brindisi non ci sta e punisce dai 6,75 prima con Goss, che vale il 58-58 per poi mettere la testa avanti con la super giocata di Moore, che completa il gioco da quattro punti. A Brindisi piovono triple dopo quella del play dei padroni di casa è Hickman, che segna da tre punti per il 62-63, a cui risponde con la stessa moneta Goss. Nei minuti finale nessuna delle due squadre riesce a portare l’inerzia della gara a proprio favore e al 39′ è 68-68 dopo la tripla di capitan Cinciarini. Il finale è 70-68 per l’Enel, che nonostante l’1/2 di M’Baye a cronometro fermo si salva e conquista una importantissima vittoria.

Parziali : 26-19,39-36,53-56

Tabellino : Enel Brindisi : Scott 4, Carter 14, Goss 16, Cardillo 2, Moore 8, Invidia ne, Donzelli ne, M’Baye 9, Samuels 9, Joseph 5, Sgobba ne, Spanghero 3

Olimpia Milano : Fontecchio 8, Hickman 9, Raduljica 8 , Macvan 11, Pascolo 4, Tarczewski 2, Cinciarini 7, Sanders 9, Abass 8, Cerella ne, Simon 6

Commenta
(Visited 139 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.