Eracle Mozzi, è lui il primo nome nuovo dello Spezia Basket

Non si sa ancora in quale categoria giocherà nella prossima stagione, ma questo non sembra essere un ostacolo per il mercato dello Spezia Basket Club Tarros, perchè c’è chi sposa il progetto, indipendentemente da tutto. Ecco allora che, nonostante resti ancora da sciogliere l’interrogativo se sarà o no serie B, c’è già un nome nuovo per il roster 2015/2016: a vestire la maglia bianconera è Eracle Mozzi. Genovese, classe 1989, pivot di ben 208cm, le ultime due stagioni al Basket Serravalle, arriva nel Golfo dei Poeti convinto proprio dal progetto Tarros, come spiega lui stesso: “Li ho conosciuti da avversari, giocando nel Serravalle, ho visto la compattezza del gruppo e l’atmosfera che si respirava: determinazione, grinta e passione, elementi per me fondamentali. Sono stato molto lusingato quando il Presidente Danilo Caluri ed il Direttore Sportivo Maurizio Caluri mi hanno cercato: vuol dire che li avevo colpiti e, conoscendo tutta la grande storia sportiva che hanno alle spalle, personalmente e come club, non potevo che essere onorato di questo. Ho sposato appieno il progetto Tarros e sono qui: indipendentemente da quella che sarà la categoria in cui giocheremo, darò il massimo per aiutare la squadra ad ottenere i migliori risultati possibili e per crescere insieme”.

Se da un lato c’è la gratitudine per essere stato scelto e la volontà di ripagare sul parquet questa fiducia, dall’altro lato, quello della dirigenza bianconera, c’è la soddisfazione per aver portato nel roster un giocatore molto interessante, non con la lusinga della categoria, ma con la solidità di un progetto a lungo termine. “Voglio ringraziare Eracle perché ha accettato la nostra proposta sapendo di fare un po’ un salto nel buio in quanto, ad oggi, non sappiamo ancora in che categoria giocheremo, ma siamo molto felici che abbia deciso di venire qui, perché questa scelta ci ha confermato che, per lui come per noi, alla base di tutto vi deve essere la passione per questo sport e la volontà di costruire, insieme, qualcosa di importante”: queste le parole del Direttore Sportivo dello Spezia Basket Club Tarros Maurizio Caluri che ha portato Eracle Mozzi in bianconero e che così lo descrive: “Se dovessi usare una sola parola non avrei dubbi: potente” e spiega: “L’altezza è importante e sicuramente 208cm non sono una consuetudine neppure nel mondo del basket, ma certo non basta, anzi. Eracle Mozzi unisce all’altezza una grande potenza ed un’ottima visione di gioco. Sarà fondamentale sotto canestro, ma non solo”.

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author