Erogasmet Crema, dura lezione con l'Urania

L’Erogasmet perde scontro diretto e quarta posizione, anche se ancora in coabitazione, in uno sciagurato terzo quarto di partita in quel di Milano, al cospetto dell’Urania.

Gli uomini di Ghizzinardi hanno chiuso il primo tempo con un esiguo vantaggio, dominando poi la ripresa.

Inizio convulso con le due formazioni che sbagliano molto sia da sotto che in fase di impostazione.

L’Urania si fa comunque preferire per maggiore reattività: il tagliafuori su Paleari non funziona ed il centro di casa trova canestri sulle seconde occasioni.

Dall’altra parte è difficile per la difesa di casa arginare lo strapotere fisico di Bozzetto, ma nei primi 4′ l’Erogasmet mette a segno solamente 2 punti.

Sul punteggio di 11/2 è una tripla di Liberati a scuotere i leoni biancorossi, che si riavvicinano (11/7) con successivo canestro di Bozzetto.

Ancora l’Urania a +9, ma la frazione termina sul 16 a 11.

In apertura di secondo quarto Tardito, Cisse’ e Zanella riportano a contatto i cremaschi, ma dal meno 1 l’Erogasmet si ritrova in breve tempo a dover recuperare uno svantaggio in doppia cifra (32/21) con l’Urania che mette a segno un parziale di 8 a 0.

Liberati e Tardito bloccano la striscia vincente dei wildcats e si arriva all’intervallo con un 35/29 che lascia aperta ogni possibilità.

L’Erogasmet resta purtroppo negli spogliatoi 6’30” di troppo; tanti ne passano prima che Bozzetto metta a segno i primi punti cremaschi, interrompendo un parziale di 18 a zero nel quale Torgano fa la parte del leone. È il break decisivo.

Troppi appaiono i 27 punti di distacco alla fine della terza frazione  (64 a 37) per poter pensare alla rimonta.

Ultimo quarto di puro intrattenimento: Cisse’ e Bozzetto trovano buone iniziative, ma i wildcats controllano l’incontro senza particolari difficoltà, chiudendo con il punteggio di 74 a 58.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author