Erogasmet Crema - Gsa Udine, pregara

Prima partita del 2015 e subito un impegno difficile per l’Erogasmet che domenica alle 18 ospita al PalaCremonesi la Gsa Udine, squadra che si trova al quarto posto in classifica con un bilancio di 9 vittorie e 4 sconfitte. I friulani allenati da Luca Corpaci sono partiti con buone sensazioni da parte degli addetti ai lavori dopo un mercato estivo sontuoso e stanno ripagando le attese, anche se arrivano da una sconfitta casalinga contro Bergamo nell’ultima partita di campionato. Stranamente Udine sta incontrando le maggiori difficoltà proprio nel palazzetto di casa mentre in trasferta vanta un lusinghiero bilancio di una sola sconfitta in 7 incontri, rimediata a Montichiari.

Il playmaker della squadra è Alessandro Piazza, cresciuto nelle giovanili della Fortitudo e con anni di esperienza in serie A e LegaDue, playmaker vecchio stampo, molto bravo a gestire la squadra e a creare per i compagni ed ottimo difensore. Il reparto esterni è formato da due giocatori dall’importante talento offensivo e molto complementari tra loro come Gionata Zampolli, guardia molto atletica, dalle spiccate qualità nell’attaccare il canestro e che con 14 punti a partita di media è il miglior marcatore della squadra, e Vincenzo di Viccaro, ottimo tiratore dall’arco dei 6.75, abilissimo sia nell’uscita dai blocchi che nello sfruttare gli scarichi. Altro giocatore pericoloso per la difesa biancorossa sarà senza dubbio Andrea Pilotti, cresciuto nelle giovanili della Mensana Siena, ala grande capace di fare male sia grazie all’ottima tecnica vicino a canestro sia con il tiro da fuori. Completa il quintetto Joel Zacchetti, giocatore che ha vissuto per diversi anni i fasti della Snaidero Udine nei suoi anni in serie A con una stagione anche a Cantù, centro dal fisico imponente e dalla tecnica sopraffina, capace di spostare gli equilibri del match sia nella metacampo offensiva sia in quella difensiva ed ottimo rimbalzista. La panchina può contare su tre elementi di spessore, capaci di mantenere molto alto il livello della squadra, il playmaker Giuseppe Anello, giocatore molto bravo nell’1vs1 e dotato di un ottimo arresto e tiro, l’ala Davide Poltroneri, classico tuttofare nel rettangolo di gioco, tornato ai livelli che gli hanno consentito di vincere per due anni di fila la classifica cannonieri a Perugia dopo un grave infortunio,e il centro Marko Milnar, giocatore molto fisico e rimbalzista dalle grandi qualità. Completano il roster i giovani Matias Principe, tre anni in DNA a d Agrigento, e Marco Bacchin.

Per l’Erogasmet non si preannuncia certo un incontro semplice; il periodo poco positivo in termini di risultati, gli infortuni che non permettono a Cardellini e compagni di allenarsi al massimo e di essere al cento per cento alle partite e il calendario non semplice di queste settimane devono però essere messi alle spalle. 

Per il match contro i friulani dovrebbero essere della partita Persico e Ferri, mentre sono quasi nulle le probabilità di vedere in campo Manuelli e Tagliaferri.

La squadra cremasca ha dimostrato diverse volte di poter mettere in difficoltà roster che sulla carta avevano qualità maggiori grazie all’impegno e all’organizzazione e sarà fondamentale anche domenica per portare a casa 2 punti importanti per muovere la classifica e iniziare l’anno nel migliore dei modi.

Alberto Zani 

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author