Erogasmet Crema, non riesce l'impresa contro Orzinuovi

Una buona Erogasmet mette in campo cuore ed energia, ma non riesce nell’impresa di affondare la corazzata Orzinuovi.

Gli uomini di Baldiraghi sono rimasti in partita fino a pochi minuti dalla fine, ma hanno dovuto piegarsi ai quotati avversari, anche a causa delle non perfette condizioni di forma di Tardito, in panca ma non schierabile, Del Sorbo e Cisse’.

Due canestri di uno scatenato Montanari, autore alla fine di 27 punti, fanno seguito al centro iniziale di Cisse’ e tengono i leoni biancorossi incollati agli avversari.

Sotto di cinque punti, i cremaschi infilano un parziale di otto a zero e si portano sul 14/11 con una tripla di Montanari. Sarà però l’ultimo vantaggio per i padroni di casa.

Eliantonio gioca la carta Chiacig e l’ex nazionale lo ripaga con sei punti in pochi minuti, che uniti alla tripla di Bona portano al primo intervallo sul punteggio di 20 a 14 per i bresciani.

Il secondo quarto si apre con le triple di Ruggiero e Del Sorbo.

La guardia in maglia biancazzurra fa la parte del leone nel parziale che porta la Gaga’ avanti di tredici punti (23/36) a metà quarto. Una tripla di Tagliaferri interrompe il digiuno biancorosso e si va al riposo sul punteggio di 36 a 47, con l’Erogasmet ancora in partita.

Orzinuovi spinge sull’acceleratore ad inizio secondo tempo e dopo quattro minuti il punteggio recita 40/57. Eliantonio ruota in continuazione i propri lunghi, passando indifferentemente da Valenti e Perego a Samoggia e Chiacig, mentre in campo cremasco l’assenza di Tardito costringe Zanella e Bozzetto agli straordinari. L’Erogasmet ha il merito di non disunirsi e con grande forza di volontà rientra in partita. Manuelli e Bozzetto trovano sei punti consecutivi che permettono ai leoni biancorossi di riavvicinarsi e la seconda tripla nel match di capitan Tagliaferri riporta lo svantaggio in cifra singola (53/62). Sull’azione successiva Tagliaferri reagisce ad una provocazione di Cantoni e viene sanzionato con un antisportivo che lo toglie dal match e permette al playmaker ospite di presentarsi in lunetta per quattro tiri, tre dei quali realizzati, che uniti ad un canestro di Chiacig portano il punteggio sul 53/67.

L’ultimo quarto si apre con un discutibile fallo in attacco fischiato a Del Sorbo, poi sanzionato con un tecnico che lo relega in panchina per cinque falli. La Gaga’ tocca nuovamente il più 17, l’incontro sembra terminato ma l’Erogasmet ha il merito di riaprirlo con caparbieta. Una tripla di Montanari a 4’51” dal termine riporta i leoni biancorossi a meno 7 (66/73) riaprendo di fatto il match. Troppo grande però il divario in campo, Orzinuovi beneficia anche del quarto fallo tecnico fischiato ai cremaschi e riprende il largo. A due minuti dal termine ovazione del pubblico di casa all’uscita dal campo di Montanari, top scorer del match, e di uno stoico Bozzetto, in campo per trentotto minuto consecutivi. Finisce 86 a 72 per gli ospiti, con l’Erogasmet che nonostante la terza sconfitta consecutiva mantiene la quarta piazza e con dieci vittorie conquistate in 15 incontri chiude un girone di andata sicuramente oltre ogni aspettativa. Ora gli uomini di Baldiraghi sono attesi dalla trasferta di Moncalieri nel giorno dell’epifania, contro avversari che in questo turno di campionato hanno conquistato contro la Vivigas Costa Volpino la propria seconda vittoria stagionale.

L’imperativo per i leoni biancorossi è ovviamente il ritorno alla vittoria, nella speranza di recuperare in tre giorni alcuni degli acciaccati.

Marco Cattaneo

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author