Erogasmet, sfida decisiva contro Lecco

La seconda domenica consecutiva al PalaCremonesi vede come ospite una tradizionale avversaria dei leoni biancorossi, la Gimar Lecco, formazione che attraversa un ottimo momento di forma ed è reduce dal successo interno contro Mortara ma soprattutto dal colpo in trasferta al Palacementi di Bergamo.

Mai sconfitti dall’Erogasmet al PalaCremonesi negli ultimi anni, i biancazzurri, sesti in classifica immediatamente alle spalle dei leoni biancorossi, rappresentano un ostacolo durissimo sulla strada che porta alla qualificazione ai playoff.                                                                                                                                                                                                  

La formazione lecchese è guidata anche quest’anno con autorevole abilità da coach Meneguzzo, grande esperto della categoria. Nella tribolata estate dello scorso anno la dirigenza dell’altro ramo del lago di Como è riuscita nell’impresa di confermare i due giocatori più produttivi a livello di punti, il playmaker Mascherpa e la guardia Dagnello, costruendo un roster di buona qualità nonostante le importanti defezioni di giocatori come Andreaus, Capitanelli e De Angelis, con la squadra che si attesta costantemente in zona playoff.                                                                        

La formazione di Meneguzzo è costruita sul triangolo Mascherpa-Dagnello-Piunti, giocatori che garantiscono più del 60% dei punti a referto per la compagine biancazzurra, ma sa rendersi pericolosa anche con il centro scuola Varese Balanzoni ed il giovanissimo (classe 96) Siberna nello spot di ala piccola. Principale cambio a disposizione di Meneguzzo è il playmaker Todeschini, con il roster completato dai giovani Brambilla, Freri, Perego e Ukaegbu.

Servirà un’altra Erogasmet rispetto a quella vista a Milano nel turno infrasettimanale, con i ragazzi di Baldiraghi visibilmente provati dai 40′ di battaglia fisica, con contorno di colpi al limite, disputati tre giorni prima contro la capolista Udine.                                                                                 

Vincere e mantenere a distanza una diretta rivale per un posto nei play-off è naturalmente un imperativo per i leoni biancorossi, attesi nelle prossime settimane da due trasferte consecutive.

Marco Cattaneo

 

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author