Esordio amaro per la Frata Nardò che perde contro San Severo

Bentornato campionato e benvenuto Toro. E’ la prima uscita in Serie B della squadra del Patron Carlo Durante e del presidente Ivan Marra. Si riparte da qui, dal “Pala BCC” di Vasto ma contro la Cestistica San Severo causa squalifica dell’impianto foggiano. Coach Olive fa a meno di Bjelic per intoppi burocratici ma convoca Polonara nonostante l’improvviso attacco febbrile delle ultime ore. Dall’altra parte coach Salvemini può vantare un roster di caratura assoluta, probabilmente una delle maggiori candidate al salto di categoria a fine stagione.

Lo starting five dell’Allianz San Severo è da far paura: Ciribeni, Scarponi, Bottioni, Di Donato, Rezzano. Risponde Olive con Rodriguez, Polonara, Marengo, Potì e Provenzano.

Il primo canestro del Toro è firmato Fernando Marengo. Partenza sprint però dei padroni di casa che con un super Rezzano (3/3 dall’arco) coadiuvato da Scarponi (1/2 dall’arco) gelano la Frata Nardò prima ancor di iniziare i giochi. Incassato il parziale, i granata siedono in panca per l’immediato timeout, quando al rientro Ingrosso prima e Rodriguez poi si caricano di responsabilità per la pronta risalita ospite. Termina avanti San Severo 25-19 nel primo quarto, con un encomiabile Rezzano che realizza 21 dei 25 punti dei suoi.

Scandagliato l’avversario, la Frata Nardò rimonta fino al -4, salvo poi subire l’ulteriore tripla del chirurgico Rezzano. Nei minuti successivi la squadra di Olive appare appannata e disorientata in campo, l’Allianz lo capisce bene e ne approfitta per l’allungo servendo il buon Malagoli nel pitturato fino a raggiungere il parziali di 43-31 che porta tutti all’intervallo lungo.

I granata rientrano meglio rispetto al finale di seconda frazione, ma la caratura tecnico/fisica della Cestistica si fa sentire, con gli uomini di coach Salvemini che trattengono il vantaggio di +12 rispondendo colpo su colpo alle offensive ospiti. Provenzano accorcia inizialmente dall’arco, ma Scarponi firma la pronta risposta nella metà campo opposta. Poche emozioni nella terza frazione, padroni di casa ancora avanti 57-46.

La quarta ed ultima frazione, probabilmente vale il prezzo del biglietto. Il Toro si avvicina pesantemente rosicchiando punti all’avversario, tant’è che coach Salvemini ordina timeout per riordinare le carte in tavola. La Frata getta il cuore oltre l’ostacolo provandoci fino alla fine ma sia per mancanza di lucidità nel finale, sia a causa delle altissime percentuali di San Severo, non porta a casa il match. Termina 70-63 per la Cestistica al PalaBCC di Vasto.

Tanto cuore e tanta grinta in questa prima uscita contro una vera e propria corazzata di questo girone C.
Solo applausi ai granata che incassano la sconfitta, consapevoli del lavoro in palestra che alla lunga pagherà regalando gioie ai tifosi granata sui parquet nazionali.

Cestistica San Severo-Frata Nardò 70-63

Cestistica San Severo: Ciribeni 3, Scarponi 15, Bottioni 9, Di Donato 6, Malagoli 6, Rezzano 26, Smorto 5, Iannelli, Coppola, Ventrone.

Frata Nardò: Ingrosso 7, Polonara 14, Marengo 12, Potì 6, Provenzano 15, Muci, Dell’Anna D. 3, De Martino, Scattolin, Rodriguez 6.

Fonte: Uff. Stampa Frata Nardò

Commenta
(Visited 67 times, 1 visits today)

About The Author