Esperia Cagliari, coach Fioretto: "A Quartu ci aspetta una gara dura"

Dimenticato il sofferto successo nel derby contro l’Olimpia, l’Esperia Cagliari prosegue il proprio cammino solitario in vetta al campionato di Serie C Silver. Il quinto turno di ritorno propone ai ragazzi di Fioretto l’ostica trasferta sul campo dell’Antonianum Quartu, formazione che occupa attualmente il terzo posto in classifica con un bilancio di 8 vittorie e 4 sconfitte. I quartesi sono compagine temibile, specialmente in casa: tra le mura amiche di via Monsignor Angioni, infatti, non hanno mai perso nel corso di questa stagione, e anche domenica faranno leva sul fattore campo per portare a casa uno scalpo importante: «Ci aspettiamo una partita accesa e intensa dal punto di vista agonistico – commenta coach Fioretto – ogni settimana siamo la squadra da battere. Ma ormai ci abbiamo fatto l’abitudine, e sappiamo come gestire questo aspetto».

Gli ultimi due quarti contro l’Olimpia, durante i quali i granata hanno messo a repentaglio un successo pressoché acquisito, non preoccupano particolarmente il tecnico cagliaritano: «Ovviamente non sono rimasto soddisfatto del calo accusato sabato – ammette – ma credo si sia trattato più che altro di un problema di concentrazione: abbiamo tirato i remi in barca troppo presto, pensando erroneamente di aver già conquistato i due punti. Non penso che la squadra stia attraversando un momento di scarsa brillantezza: i risultati stanno arrivando, ci stiamo allenando meglio rispetto alle scorse settimane e anche l’infermeria si sta pian piano svuotando». Contro l’Antonianum, infatti, l’Esperia dovrebbe avere nuovamente a disposizione Cornaglia, mentre per il rientro di Salone ci sarà ancora da aspettare.

Nel match d’andata, giocato in via Pessagno lo scorso 29 ottobre, l’Esperia si impose facilmente per 85-54. «Ma quella partita non fa testo – aggiunge Fioretto – visto che a loro mancava un giocatore importante come Locci. L’Antonianum è una squadra veloce e atletica, con tanti esterni capaci di giocare bene l’uno contro uno. Dovremo cercare di controllare il ritmo della partita, abbassando il numero dei possessi e sfruttando la fisicità dei nostri lunghi».

Palla a due domenica 15 gennaio alle 18.30 al Pal. Antonianum di via Monsignor Angioni a Quartu Sant’Elena. Arbitreranno i signori Marco Mameli di Sassari e Massimo Zara di Oristano.

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author