L'Esperia ci prova ma il sogno si infrange a Civitanova

Esperia, non riesce l’impresa: Civitanova in B

La Virtus si impone per 92-68 e festeggia il salto di categoria. Ai granata rimane la consapevolezza di aver disputato un’ottima fase nazionale

Non riesce il miracolo all’Esperia Cagliari, che esce sconfitta dal campo della Rossella Civitanova Marche nell’ultimo turno della fase nazionale del campionato di Serie C Silver. Grazie al 92-68 ottenuto alla sirena finale i padroni di casa festeggiano infatti l’approdo in Serie B, mentre i granata devono accontentarsi della terza posizione finale alle spalle della Treofan Battipaglia. Un risultato comunque più che onorevole, giunto al termine di un percorso compiuto in costante crescendo.

 

LA GARA

Condannati a vincere con uno scarto nell’ordine delle 20 lunghezze per agguantare uno dei primi due posti nel girone, i cagliaritani partono col giusto piglio e al 10’ comandano con merito sul 27-31. Grazie a delle esecuzioni puntuali nella metà campo offensiva l’Esperia mantiene la testa dell’incontro anche per buona parte del secondo periodo, ma nel finale subisce un allungo da parte degli uomini di Rossi, che si presentano così negli spogliatoi sul +5 (52-47).

Nel secondo tempo tra i granata viene meno un pizzico di lucidità. La gara diventa tesa dal punto di vista agonistico, e dalla bagarre emerge la Virtus, che grazie ai canestri di Andreani e Vallasciani scava il solco fino a ottenere il successo finale sul 92-68.

“Dispiace non essere riusciti nel miracolo – commenta coach Roberto Fioretto – ma posso rimproverare pochissimo ai miei ragazzi. Abbiamo giocato un primo tempo di grande spessore sia tecnico che agonistico. Peccato per la seconda metà di gara, nella quale abbiamo pagato a caro prezzo un calo di energie e di lucidità. Ma ci può stare considerato anche il grande valore dei nostri avversari”. L’Esperia archivia la fase nazionale con soddisfazione: la squadra ha dimostrato di poter essere più che competitiva anche oltre Tirreno: “La lunga sosta dopo il termine della fase regionale e l’infortunio di Putignano non hanno certo giocato a nostro favore – aggiunge il tecnico – ma faccio i complimenti alla mia squadra, che in queste sei partite è cresciuta sotto tutti i punti di vista, dimostrando di non aver nulla da invidiare a corazzate costruite per il salto di categoria.”

 

Virtus Civitanova-Esperia Cagliari 92-68

Virtus: Diener 4, Cognigni 14, Tessitore 6, Poletti, Vallasciani 8, Andreani 25, Felicioni 9, Maddaloni 4, Amoroso 11, Sbaffoni 2, Grande, Marinelli 10. Allenatore: Rossi

Esperia: Chessa 2, F. Musiu 19, Diliberto, Pedrazzini 19, Salone 6, Cornaglia 10, Passa 14, Fois, Angius. Allenatore: Fioretto

Parziali: 27-31; 52-47; 74-57

Arbitri: Albertazzi e Ragionieri di Bologna

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

Commenta
(Visited 53 times, 1 visits today)

About The Author