Esperia-Olimpia, continua la sinergia progettuale

Con il raduno e i primi allenamenti è iniziata ufficialmente la stagione di Esperia e Olimpia, che si presenteranno ai nastri di partenza del prossimo campionato di Serie C Silver ancora saldamente strette in quella sinergia che, lo scorso anno, non ha mancato di riservare importanti soddisfazioni.

In vista del prossimo torneo, sia i granata che i “Pumas” potranno contare su una nuova guida tecnica. Dopo numerosi anni di collaborazione, si interrompe il rapporto tra il club di via Pessagno e coach Roberto Fioretto. All’allenatore, che lo scorso anno ha dato un contributo di vitale importanza al progetto congiunto Esperia-Olimpia nelle vesti di responsabile tecnico, vanno i ringraziamenti di tutta la società, che ha avuto modo una volta di più di apprezzarne le doti umane e professionali. Un lavoro, il suo, di inestimabile valore e certificato dagli importanti risultati conseguiti, con la prima squadra che ha sfiorato il ritorno in Serie B dopo una più che positiva esperienza negli spareggi nazionali, e con tutti i gruppi giovanili che sono stati capaci di raggiungere le fasi finali dei tornei regionali.

La “mission” del progetto Esperia-Olimpia rimarrà, anche nella prossima stagione, quello dello sviluppo tecnico dei giocatori provenienti dal settore giovanile. E in quest’ottica lo staff dirigenziale ha individuato due figure professionali perfettamente funzionali ai programmi: Alessandro Sulis, coadiuvato nelle vesti di assistant coach da Alessio Pintus, sarà il capo allenatore dell’Esperia. Sulla panchina dell’Olimpia siederà invece Federico Manca (di recente nominato assistente di Riccardo Paolini alla Cagliari Dinamo Academy), che potrà contare sulla collaborazione di Danilo Magiera.

Per quanto riguarda i roster (ancora in via di definizione), entrambe le compagini faranno leva sulla continuità: l’Esperia avrà dalla propria parte la solidità del gruppo storico formato da Cornaglia, Salone, Francesco e Paolo Musiu. A loro si aggiungeranno le preziosissime conferme di Chessa e Passa, mentre saranno dei graditi ritorni quelli di Roberto e Marco Pintor, e del pivot classe 1988 Gianmarco Angius. Tutti e tre, questi ultimi, prodotti del vivaio granata. Verrà aggregato alla squadra, inoltre, il 24enne Jacopo Moret, ex San Salvatore Selargius. E anche nel suo caso si tratterà di un ritorno.

Tante conferme anche in casa Olimpia, formazione che continuerà ad avere una delicata quanto fondamentale funzione di raccordo tra il settore giovanile e il mondo senior. Tra i “Pumas” non ci sarà Argiolas, alle prese con un’esperienza di studio che lo porterà lontano dalla Sardegna. Rimarranno invece quei ragazzi delle annate ’97, ’98, ’99, ’00 e ’01 che hanno già fatto parte del progetto nell’ultimo campionato. Tra questi anche il play/guardia Daniel Orrù, reduce da una più che positiva stagione all’Esperia. Coach Federico Manca potrà inoltre contare su Marco Lecis Cocco Ortu, che, con la sua esperienza, ricoprirà ancora un ruolo chiave all’interno del roster. Punto di riferimento per tutti i gruppi dal punto di vista della preparazione atletica sarà, come sempre, Simone Porta.

Nel corso di questa settimana le prime squadre hanno iniziato gli allenamenti in vista dell’inizio del campionato, previsto per l’inizio di ottobre.

Commenta
(Visited 43 times, 1 visits today)

About The Author