Esperia-Olimpia: il derby inaugura il 2017

Il nuovo anno parte con la sfida tra granata e bianco verdi: all’andata l’Esperia si impose facilmente (43-81 il finale)

 

Il derby cagliaritano apre il 2017 della Serie C Silver: Esperia e Olimpia si affronteranno sabato al Palasport di via Pessagno nella prima sfida del nuovo anno. I granata – primi in classifica con 4 lunghezze di vantaggio sul Calasetta – sono reduci da due convincenti successi contro Ferrini e Santa Croce e, memori dello scivolone in casa della Torres, staranno ben attenti a non sottovalutare i “cugini” bianco verdi: “L’Olimpia è cresciuta tanto nel corso degli ultimi mesi – dice coach Roberto Fioretto – andando via via a guadagnare sempre maggiori certezze. Mi aspetto una partita molto diversa rispetto a quella dell’andata (43-81 per l’Esperia al PalaRockefeller lo scorso 22 ottobre, ndr): allora l’Olimpia riuscì a tenerci testa per un tempo, mentre stavolta credo che troveremo di fronte a noi un avversario determinato a lottare per tutti i quaranta minuti”.

Contro una squadra più giovane e naturalmente incline al gioco in velocità, l’Esperia cercherà di far valere le proprie caratteristiche migliori: “Proveremo a sfruttare la nostra maggior fisicità – aggiunge Fioretto – ma anche l’esperienza. Dovremo farci trovare pronti, soprattutto dal punto di vista mentale, nonostante la lunga pausa”. Recuperato Paolo Musiu, protagonista con una serie di triple dall’angolo nel match contro Olbia, gli esperini sperano di avere a disposizione anche Cornaglia. Nel corso degli ultimi allenamenti si è rivisto anche Salone, che sta pian piano cercando di recuperare la forma migliore.

 

Dall’altra parte della barricata le feste sono trascorse in maniera tutto sommato serena. La pausa ha permesso a Marco Pintor di accorciare i tempi di recupero dopo l’infortunio muscolare accusato lo scorso mese, anche se – per la gara inaugurale del 2017 – coach Sulis dovrà fare a meno di Di Ciaula, assente per motivi familiari: “Suonerà banale – dice l’allenatore dell’Olimpia – ma si tratta di una partita molto complicata. Conosciamo benissimo l’Esperia, una squadra con una rotazione lunga e praticamente priva di punti deboli nei singoli. Ripetere la prestazione della Torres? Molto difficile – prosegue – i ragazzi di coach Mura erano nel momento di massima forma, mentre l’Esperia arrivava da un periodo un pochino complicato. Per vincere, oltre a sfoderare una prestazione di grande livello, dovremmo sperare anche in una loro giornata storta. Ciò non toglie, in ogni caso, che ci proveremo. Gli stimoli non mancano di certo. In 11 partite abbiamo mostrato un’evoluzione importante: siamo cresciuti sotto il profilo del playmaking e della dimensione interna, e anche le nostre guardie hanno fatto dei progressi in termini di consapevolezza. Ora cercheremo di proseguire sulla stessa strada”.

 

Palla a due sabato 7 gennaio alle 19 al PalaEsperia di via Pessagno a Cagliari. Arbitreranno i signori Giuseppe Manchia di Ozieri (SS) e Matteo Mulas di Sassari.

 

Cagliari, 6 gennaio 2017

 

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author