Etrusca San Miniato, risultati giovanili

Etrusca Blukart Under 18 lotta ma non riesce a imporsi a Piombino

 

L’Etrusca U18 ha terminato con una sconfitta di misura contro Asd Valdicornia Basket la seconda fase del campionato eccellenza e adesso si attende la combinazione delle squadre partecipanti per iniziare l’avventura della terza fase, che potrebbe portarci anche a gareggiare fuori regione. La gara contro Asd Valdicornia Basket è stata una partita all’insegna degli equilibri di gioco, con un punto di vantaggio ora l’una ora l’altra squadra fino al termine dei 40 minuti. I ragazzi di coach Formica sono partita bene con una buona intensità e una buona rotazione di palla. La Blukart Etrusca Basket inizialmente ha accusato il colpo, ma poi ha preso le misure e mano a mano che passavano i minuti a ribattuto colpo su colpo chiudendo la prima e la terza frazione in vantaggio. Pedroni con la sua rapidità e precisione al tiro ha spinto la squadra tirrenica alla vittoria finale. I ragazzi dell’Etrusca pur applicando un’ottima difesa e con un Capozio dominatore sotto le plance e un Giovannetti ispirato in fase offensiva, può solo recriminare sul quel mancato pizzico di fortuna, che a volte è indispensabile, per aver colpito, soprattutto nelle ultime due frazioni, un’infinità di ferri che ci hanno inesorabilmente condannati alla capitolazione. Resta di buono di aver fatto, lontano da casa, una solida prestazione su diversi aspetti sia a livello atletico che a livello mentale che ci lascia sereni e fiduciosi.

Asd Valdicornia Basket – Etrusca Blukart 60 – 55 (17 -18, 14 – 9, 16 – 21, 13 – 7)

Etrusca: Baldi 8, Bartalucci 6, Capozio 6, Magliano 7, Cianetti 4, Petrolini 10, Volpi 2, Giovannetti 10, Lucchesi, Vanni 2. Coach Gabriele Carlotti Assistente Simone Latini

 

UNDER 16 REGIONALE VOLA: SBANCATA CHIESINA

 

A tre giornate dal termine della 1°Fase e con ancora la possibilità di conquistarsi un posto tra le prime tre, l’Etrusca affronta in trasferta la formazione di Chiesina. San Miniato parte subito fortissimo, mettendo grande pressione in difesa e costruendo buoni tiri in attacco. Tutti i ragazzi sono coinvolti e attenti e la dimostrazione è il 2° quarto dove, a discapito dei soli 7 punti segnati in attacco, da prova di una grande solidità difensiva concedendo appena 4 punti. Nel proseguo della partita, tranne che per un leggero calo ad inizio 3° quarto, l’Etrusca non scende d’intensità e continua a spingere, fino ad arrivare ad un massimo vantaggio di 20 punti a pochi minuti dal termine. Nel finale i nostri ragazzi abbassano la tensione e Chiesina rientra fino al -10 ad un minuto dal termine, troppo tardi ormai per impensierirci.

BASKET Chiesina – ETRUSCA San Miniato 48 – 60

Parziali: 14-20, 4-7, 8-18, 22-15

Tabellino: Daini Palesi 5, Gialli 8, Bettini 2, Cerri 2, Maggiorelli 3, Volpi 2, Fossetti 6, Mattei 2, Pertici 5, Cupolo 5, Pascale 6, Pellegrini 14. All. Latini

 

Under 15 Regionale non superano l’ostacolo Calcinaia nonostante una prova generosa

PALLACANESTRO SAN MINIATO – CALCINAIA 39-62

(6-18)(21-31)(31-49)

Ottima prova per atteggiamento e intensità della nostra Under 15. Contro la corazzata di Coach REGOLI, i ragazzi Sanminiatesi pagano un po’ l’assenza di Cappellini e la differenza di fisicità. Non mancano scontri fisici che spesso ci vedono soccombere soprattutto sotto i tabelloni.  Fino al 40’  però i nostri non hanno mai mollato contro la seconda in classifica. Ora ancora una partita complessa contro la capolista Carrara.

TABELLINO: D’Agnello, Diara, Vallini 5, Gallerini 2, Rossi 2, Biffignandi, Mitolo 5, Mazzantini 3, Gonnelli 4, Brancati 8, Bernini 10.

 

U14 Elite: Prestazione scialba a Carrara

CARRARA-PALLACANESTRO SAN MINIATO 49-40

(11-17)(23-26)(43-36)

Buona partenza per i nostri che sorprendono i ragazzi carrarini con intensità, poi cominciano le distrazioni in difesa e sufficienza in attacco. Peccato perchè i nostri ragazzi non hanno interpretato bene la partita come atteggiamento, la precoce uscita per falli di Vallini toglie ogni speranza di rimonta.

TABELLINO: Vallini 7, Baldi 2, Rossi 1, Ermelani, Petrolini 6, Pandinelli 3, Mazzantini 11, Gonnelli 4, Brancati 7.

 

SCONFITTA PER GLI UNDER 14 REGIONALI A CALCINAIA

Partita difficile per i ragazzi della Pallacanestro San Miniato sul campo di Calcinaia. I padroni di casa si dimostrano troppo superiori fisicamente ed atleticamente e la partita si decide nei primi minuti. Dispiace per l’atteggiamento iniziale un po’ arrendevole, quando nelle scorse gare invece avevamo lottato sin dal 1′ minuto. A sprazzi si è rivisto quello spirito combattivo che caratterizza questa squadra, ma senza dargli continuità, così che la squadra è sembrata spenta per gran parte della gara.

BASKET Calcinaia – PALLACANESTRO San Miniato 116 – 22

Parziali: 28-4, 24-6, 32-3, 32-9

Tabellino: Gori, Falaschi 2, Spadoni 8, Marianelli 2, Oliveri, Santinami, Mariotti, Chieli, Gazzarrini 2, Cavallini, Zharku 8. All. Latini

 

ESORDIENTI DI AUTORITÀ A PONTEDERA

PONTEDERA-ETRUSCA 35-53

(5-11)(20-25)(27-40)

Bella prova per i nostri esordienti che per la prima volta quest’anno tirano fuori una prestazione coi fiocchi contro un avversario ben attrezzato. I nostri canguri nel primo tempo prendono le misure alla partita e nei secondi due parziali si scatenano con azioni corali e soluzioni di squadra. Un primo passo di crescita dopo sei mesi di duro lavoro in palestra.

TABELLINO: Scomparin 14, Speranza 8, Barsotti 2, Brogi 4, Bettini 4, Scaravaglione, Rossi 2, Simoncini 4, Chigurni 2, Dell’Unto 4, Castaldi 6, Scardigli 3.

 

U16 Femminile: Pall. San Miniato esce a testa alta dal confronto con la capolista Massa e Cozzile

Al cospetto della prima in classifica le ragazze di Landini sfoderano una prestazione di tutto rispetto e, pur sconfitte, lasciano il campo a testa alta. Fin dal salto a due infatti le termali hanno schierato il loro miglior quintetto, approcciando la gara con la loro consueta aggressività e fisicità e scavando subito un primo margine di vantaggio (2-8 al 4′, dopo la “bomba” da tre punti di Carillo). La Pallacanestro San Miniato però, ancora con rotazioni a disposizione assai ridotte per le molte assenze che la affliggono ormai da diverse settimane, non si è lasciata intimidire, ed ha provato con successo a ribattere colpo su colpo alle iniziative delle avversarie, tanto che il divario era aumentato di poco alla fine del primo quarto. La seconda frazione ha visto le ospiti spingere subito sull’acceleratore, alla ricerca della spallata che consentisse loro di chiudere l’incontro, ma ancora una volta le ragazze della Rocca, pur subendo la tecnica di Pancioli, Giambrone e Bendinelli, non si sono fatte schiacciare dalle avversarie. La formazione di casa è sembrata vacillare al 3′ minuto quando, con due rubate consecutive di Pancioli sulla rimessa dal fondo biancoblu, e relativi canestri uno-contro-zero, Massa e Cozzile ha piazzato il secondo minibreak. Ancora una volta le samminiatesi sono state brave a non disunirsi e a rintuzzare le iniziative delle avversarie. Solo un contestato canestro a fil di sirena ha consentito alle ospiti di chiudere il secondo parziale con lo stesso punteggio del primo. Probabilmente innervosite dal trovarsi di fronte un avversario più coriaceo di quanto si aspettassero, le ragazze di Massa e Cozzile sono rientrate dall’intervallo lungo esprimendo un gioco meno fluido rispetto alla prima parte della partita. Dal canto suo la PSM ha saputo supplire con la grinta al gap fisico nei confronti delle avversarie e pur mantenendo delle basse percentuali al tiro, ha chiuso le maglie della propria difesa ed ha costretto le avversarie a commettere numerosi errori nelle conclusioni, aggiudicandosi così, inaspettatamente, il terzo quarto. Anche l’ultima frazione è stata all’insegna dell’equilibrio, a dispetto dell’enorme divario in classifica tra le due squadre. Anche se il risultato finale non era ormai più in discussione la squadra ospite ha continuato a giocare una partita “vera”, manifestando chiaramente l’intenzione di volersi aggiudicare l’ultimo quarto. Nonostante la stanchezza abbia iniziato a farsi sentire, per la lunga permanenza in campo di alcune sue giocatrici, la Pallacanestro San Miniato è riuscita a mantenere alta l’intensità difensiva ed a replicare prontamente alle avversarie; solo una “bomba” di Bendinelli a fil di sirena l’ha privata della soddisfazione di vincere anche l’ultimo periodo.

Pallacanestro San Miniato – BK Massa e Cozzile 32 – 49

Parziali: 6–15, 6–15, 8–6, 12–13

Pallacanestro San Miniato – Lotti 15, Massini 14, Corsi, Senesi, Strozzalupi, Thyoub, Jaaouane, Bacchi 3. All. Landini.

 

U16 Femminile: Con un terzo quarto orribile la Pall. San Miniato consegna il match nelle mani di Figline.

Dopo la buona prova nella gara precedente, contro la capolista Massa e Cozzile, le ragazze della Pallacanestro San Miniato sono andate al PalaDonBosco di Figline Valdarno in cerca di conferme, ma purtroppo non le hanno trovate. La sesta giornata di ritorno le contrapponeva alla Pall. Don Dosco Figline, squadra che pur avendo un buon record (7 vittorie e 7 sconfitte) staziona a metà classifica ed al PalaMannucci di Ponte a Egola, nella gara di andata, aveva superato le biancoblu di soli nove punti, maturati peraltro tutti negli ultimi tre minuti (30-31 al 37′), percui gli elementi per una buona gara c’erano tutti. In effetti l’inizio è stato positivo per le ragazze della Rocca, che hanno saputo limitare il potenziale offensivo delle locali combattendo ad armi pari (4-4 al 5′, 8-6 al 7′). In chiusura di frazione però la zone-press a tutto campo del Don Bosco ha iniziato a dare i suoi frutti, consentendogli di recuperare palle a ripetizione e incrinando le certezze delle ragazze di Landini (8-0 il break). Dopo la prima sirena la PSM è tornata in campo con la stessa determinazione con cui aveva iniziato la partita ed addirittura è riuscita ad esprimersi meglio delle avversarie; senza mettere a segno un break vero e proprio le samminiatesi hanno lentamente recuperato terreno ed a un minuto dall’intervallo lungo si sono portate sul 22-15. Ancora una volta però, con un improvviso calo di concentrazione, hanno compromesso quanto di buono fatto nei minuti precedenti e, con sei punti subiti consecutivamente, sono andate all’intervallo su 28-15. Quanto successo in questa prima parte di gara era già sufficiente a giustificare il disappunto di Coach Landini. Rispolverando vecchie brutte abitudini le ragazze della PSM si sono espresse bene solo a tratti, dimostrando in particolare di soffrire la difesa pressing a tutto campo delle avversarie. Nonostante questo però, per quanto visto soprattutto nel corso del secondo quarto, lo svantaggio poteva essere ancora recuperato e la partita poteva considerarsi ancora aperta. Quella che invece è uscita dagli spogliatoi per giocare la seconda parte della partita è sembrata un’altra squadra rispetto alla PSM che aveva giocato le prime due frazioni. Inspiegabilmente addormentate in difesa e confusionarie in attacco, le ragazze di Landini hanno letteralmente gettato al vento il terzo quarto e l’incontro. Una squadra irriconoscibile, senza una apparente spiegazione. Il parziale di 2-23 è più eloquente di ogni altra parola per descrivere quanto avvenuto: in 10′ solo 2 punti segnati; 23 subiti su 57 totali, da una squadra che di media ne ha segnati finora meno di 11 a quarto; 21 punti di divario in una gara persa di 30. Poco significativa, a quel punto, è stata l’ultima frazione. A risultato acquisito le locali hanno concesso spezzoni di gara alle ragazze che solitamente giocano meno mentre la PSM ha recuperato un po’ di lucidità ma con il morale sotto le scarpe. Sicuramente un’occasione persa per la Pall. San Miniato, e non è la prima quest’anno. Sicuramente quanto accaduto sarà un elemento di riflessione per tutta la squadra, in vista del finale di girone e di una seconda fase che, potenzialmente, potrebbe regalare qualche soddisfazione in più.

Don Bosco Figline – Pallacanestro San Miniato 57 – 27

Parziali: 16-6, 12-9, 23-2, 6–10

Pallacanestro San Miniato – Lotti 6, Massini 14, Corsi, Senesi, Callara, Strozzalupi 3, Thyoub, Jaaouane, Bacchi 4, DeLuca. All. Landini.

 

 

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author