Ettore Messina rimane con i piedi per terra: "Non chiamateci squadrone, abbiamo solo fatto un buon torneo"

Ettore Messina rimane con i piedi per terra. Non vuole commettere gli stessi errori che hanno probabilmente impedito a Milano di fare il grande salto di qualità.

Al termine della finale vinta contro la Virtus Bologna, l’allenatore dell’Olimpia ha commentato il match ai microfoni di Eurosport:

“Non dovete chiamarci squadrone, abbiamo semplicemente fatto un buon torneo, vincendo tutte le partite e battendo due ottime squadre negli ultimi match. La Virtus è una grande squadra, batterla in trasferta in una finale è una cosa che ci dà fiducia per il resto della stagione, considerato il fatto che abbiamo perso subito Micov.

Delaney? A un certo punto ha avuto un problema fisico ma all’inizio è stato fondamentale, ci ha permesso di acquisire un vantaggio importante. Alla fine siamo stati avanti per 40 minuti sul campo di un’ottima formazione perciòla vittoria è meritata“.

Commenta
(Visited 55 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.