EuroBasket Women 2015: Italia sconfitta dalla Turchia ed eliminata dal torneo

Si chiude con la sconfitta subita dalla Turchia (44-50) l’avventura della Nazionale Femminile all’EuroBasket Women 2015 (Romania e Ungheria, 11-28 giugno): le Azzurre hanno chiuso il girone B al quarto posto, davanti alla Polonia ma dietro a Bielorussia, Turchia e Grecia che accedono così alla seconda fase in programma nei prossimi giorni a Debrecen.
Un epilogo amaro, maturato al termine di una partita nella quale le Azzurre hanno inseguito sempre ma sono rimaste in partita per quaranta minuti, giusto dire che contro una delle squadre più forti d’Europa oggi era difficile fare di più mentre semmai il rammarico torna alle due sconfitte con Bielorussia e Grecia. La miglior marcatrice delle Azzurre è stata Raffaella Masciadri con 13 punti.
LA CRONACA – Con Dotto, Sottana, Masciadri, Fassina e Ress in quintetto l’Italia ha iniziato con la giusta disinvoltura: Masciadri e Sottana hanno trovato subito due canestri dall’arco e dopo 4 minuti le Azzurre hanno toccato il +4 (10-6): nel primo momento di difficoltà la Turchia si è affidata a una delle sue leader, Alben, e poi Cakir ha messo i liberi del primo vantaggio biancorosso.
Il canestro allo scadere del primo quarto messo a segno da Zanoni (14-18) non è servito a scuotere le Azzurre, che nel secondo periodo hanno realizzato solo 5 punti e così sono scivolate anche a -15. All’intervallo lungo si è andati sul 19-31 ma con la Turchia già apparentemente in controllo della partita.
Nel terzo quarto Masciadri ha messo i liberi del -12 (30-42) ma la tripla di Yilmaz ci ha impedito di tornare a contatto e la Turchia si è sempre mantenuta sopra i 10 punti di vantaggio: in apertura di quarto periodo Fassina ha spinto l’Italia fino al -7 (37-44) e poi il 5-0 di Crippa è valso il -2 (42-44) a 3 minuti dalla fine. La penetrazione di Alben ci ha rispedito a -6 e poi i liberi di Yilmaz e Caglar hanno messo il risultato al sicuro per la Turchia. Generoso e coraggioso il tentativo degli ultimi minuti messo in campo delle Azzurre, che in campo hanno lasciato tutte le energie ma che poi nel finale di gara si sono dovute arrendere alla maggiore esperienza della squadra di Memnun.
Italia-Turchia 44-50 (14-18; 19-31; 33-44)
Italia: Consolini 1 (0/1), Fassina 7 (1/4, 1/4), Dotto 2 (1/2, 0/1), Sottana 8 (2/8, 1/6), Gatti, Zanoni 2 (1/1, 0/1), Gorini 4 (2/5, 0/1), Masciadri 13 (2/4, 1/6), Laterza ne, Crippa 5 (1/1, 1/2), Ress 2 (1/5, 0/2), Formica (0/3, 0/2). Coach: Roberto Ricchini.
Turchia: Demirok, Canitez 2 (1/1), Koksai 3 (0/1, 1/2), Vardarli 4 (2/2, 0/4), Cakir 3 (0/1), Caglar 7 (2/5), Alben 11 (5/8, 0/8), Yilmaz 12 (3/7, 1/2), Sanders 6 (2/5), Cora 2 (1/2), Ivegin, Senyurek ne. Coach: Ekrem Memnun.
Arbitri: Jasmina Juras (Serbia), Andris Aunkrogers (Lettonia), Jelene Tomic (Croazia).
Tiri da due: Italia 11/34, Turchia 17/32.
Tiri da tre: Italia 4/25, Turchia 2/16.
Tiri liberi: Italia 10/14, Turchia 10/18.
Rimbalzi: Italia 36, Turchia 43.
Assist: Italia 10, Turchia 14.
Palle perse: Italia 13, Turchia 13.
Palle recuperate: Italia 2, Turchia 6.
Falli: Italia 20, Turchia 19.
Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author