Eurocup, Dolomiti Energia corsara a Bonn

Pronta reazione della Dolomiti Energia Trentino, che riscatta la sconfitta subita domenica ad Avellino in Serie A espugnando lo splendido Telekom Dome di Bonn superando i padroni di casa per 89-96. Il successo sul Telekom Baskets Bonn, firmato dalle qualità di una front line stellare composta da Wright (21), Pascolo (18) e Lockett (20), permette al team allenato da Maurizio Buscaglia di balzare da solo in testa alla classifica del girone A di Eurocup, complici le sconfitte di Nanterre a Oldenburg e di Bilbao in casa con Lubiana. 

La cronaca: Forray inizia il match soffocando di pressione difensiva Lawrence. A capitalizzare il lavoro difensivo del capitano dall’altra parte del campo pensano Pascolo col mezzo gancio e Lockett con un gioco da tre punti (0-5). Philmore accende i motori del Telekom Baskets con due giocate nel pitturato, ma sono la reattività difensiva bianconera e le soluzioni offensive di Pascolo e Wright a dettare il ritmo della gara (7-13). Con Aaron White che inizia a produrre punti (6) i padroni di casa si riavvicinano, ma grazie alla prepotenza di Sutton in post basso Trento chiude il quarto comunque sopra (15-19).

Nel secondo periodo le penetrazioni di Flaccadori (6) e la reattività di Baldi Rossi sia a rimbalzo offensivo che in difesa creano parecchi problemi a coach Fischer (19-27). Il canestro e fallo di Forray dà ai trentini il primo vantaggio in doppia cifra (22-32), i canestri dall’arco di Madrich (due), McKinney e Chylinski lo riducono a due soli punti (40-42). A rimettere le cose a posto sono Lockett con recupero, penetrazione e assist, e Pascolo con cinque punti in fila comprensivi di bomba di tabellone sulla sirena (42-50).   

Al rientro dall’intervallo lungo otto punti in fila di Aaron White frenano il tentativo di fuga aquilotto firmato da Forray e Wright (50-56). Trento tiene botta, ma il passaggio a zona dei tedeschi e l’ingresso in campo di Madrich portano Klimavicius a siglare i due liberi del pareggio al 27′ (61-61). Il Telekom Dome è una bolgia, e i fuscia di casa sono caldissimi (66-64), ma Julian Wright ha troppo talento per farsi intimidire e con i suoi numeri dal post alto, assistito dai canestri in rovesciata di Baldi Rossi e Lockett, manda la Dolomiti Energia sopra all’ultimo break (66-70).

McKinney e White iniziano l’ultimo quarto segnando tutto quello che passa loro per le mani, poi Klimavicius in contropiede sigla il sorpasso teutonico (73-72). La volata finale è lanciata: la Dolomiti Energia stenta in attacco (78-76 al 35′), e allora sono i recuperi di Forray e una penetrazione di Sutton a tenere i bianconeri a contatto (78-78). Nel momento decisivo della gara però, sono Julian Wright e Davide Pascolo ad allungare le mani sulla partita col loro basket totale (81-89 al 38′). Bonn fa l’impossibile per rientrare ma il lay up di Lockett chiude il discorso: finisce 89-96 e Trento conserva la testa del girone A di Eurocup.  

TELEKOM BONN: Silas ne, Madrich 12 (2/4, 2/4), Philmore 4 (2/2), McKinney 14 (2/3, 3/6), Mangold 5 (1/1, 1/1), Chylinski 5 (1/1, 1/5), Lawrence 7 (1/3, 1/4), Klimavicius 13 (5/7), Koch 2 (0/1, 0/1), White 23 (8/11, 1/1), Clarke 4 (2/5, 0/4), Beverley 0. All. Fischer. 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Poeta 0 (0/1), Sanders 8 (3/3, 0/4), Pascolo 18 (7/13, 1/3), Baldi Rossi 6 (3/5, 0/2), Forray 14 (4/5, 0/1), Lofberg 0, Flaccadori 6 (3/4), Sutton 3 (1/1, 0/1), Lockett 20 (6/8, 2/3), Lechthaler 0, Wright 21 (9/11, 0/1). Coach: Buscaglia.

Note: Tiri liberi Bonn 14/18, Trentino 15/21. Tiri da due: Bonn 24/38, Trentino 36/51. Tiri da tre: Bonn 9/26, Trentino 3/15. Rimbalzi: Bonn 31 (White 6), Trentino 29 (Pascolo 8). Assist: Bonn 23 (Lawrence 13), Trentino 19 (Sanders 4). Spettatori: 3.840. 

Arbitri: Boris Ryzhyk (Ukraina), Anastasios Piloidis (Grecia) e Marek Cmikiewicz (Polonia)

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Volevamo avere una reazione importante dopo la sconfitta di Avellino, lavorando meglio in difesa, correndo in contropiede e aprendo meglio il campo in attacco. Questa di Bonn era una sfida dura, lo sapevamo, ma siamo riusciti a fare quello che ci eravamo prefissi. Siamo stati bravi a continuare a giocare e concentrarci sul possesso successivo dopo ogni errore, dopo ogni loro canestro trovato con grande talento nonostante una buona difesa. In attacco abbiamo diviso bene le responsabilità, abbiamo evitato di prendere tiri affrettati o di scegliere soluzioni che ci sbilanciassero e ci esponessero al loro contropiede”.

TRENT LOCKETT (Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Questa per noi è una grande vittoria, Bonn ha una grande squadra ed un grande programma. Abbiamo reagito alla sconfitta di domenica lavorando bene assieme in questi giorni e correggendo gli errori che avevamo fatto. Questa è la strada giusta e vogliamo continuare a lavorare così”.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author