Eurocup, Last 32: Cantù in "Devotion Night". Bene Roma, male Sassari

Inizia nel migliore dei modi la Last 32 di Cantù, che al Pianella fa sognare i suoi tifosi sfoderando una grande prestazione e battendo il quotatissimo Khimki Mosca, una squadra, a detta di tutti, da Eurolega, nonchè favorita alla vittoria finale.
E’ il secondo quarto a spaccare in due la partita: la Fox Town piazza il sontuoso parziale di 34-14 in appena 10 minuti, da -1 (22-23) a +19 (56-37), russi allo sbando come Drago sotto i colpi di Rocky Balboa, all’angolo, tramortiti, Pianella in visibilio.
Il secondo tempo è una passerella, con gli ospiti che, nell’ultimo periodo, cercano, quanto meno, di limitare i danni, ma lo Tsunami che li ha colpiti nel secondo periodo resta indelebile.
Il bello di questo gioco è che, quando meno te l’aspetti, è che viene sempre contestato che ti trascina: due nomi su tutti, Darius Johnson Odom (18 punti e 7 assist) e Damian Hollis (19 punti e 6/7 al tiro), quelli in odor di taglio, quelli in ombra, fanno impazzire la Brianza.

Ottimo avvio di Last 32 anche per Roma, che al Pala Tiziano regola, senza patemi, il Krasny Oktyabr, Italia-Russia 2-0 in questa prima giornata, senza mezzi termini.
Basta un tempo ai ragazzi di Dalmonte per prendersi i 2 punti: alla sirena di metà gara il punteggio recita 39-22, col 22-8 del primo periodo che faceva già capire tutto.
Bobby Jones è il solito (18 punti e 5 rimbalzi), bene anche Kyle Gibson (19 punti e 3 rimbalzi) e Rok Stipcevic (11 punti e 5 assist), si sorride in capitale.

Come aveva chiuso in Eurolega così inizia in Eurocup: male Sassari, che in Europa davvero stenta ad ingranare. Il Gran Canaria (11° vittoria su altrettante partite tra prima fase e Last 32) saccheggia il Pala Serradimigni sfidando i sardi sul loro terreno, ovvero il “run & gun”. Il problema è che il Banco tira col 37% dal campo (24/65, 9/34 da 3), leggermente superiore la percentuale degli ispanici, con Walter Tavares (26 punti e 12 rimbalzi) a dominare in vernice, ben accompagnato da Brad Newley (23 punti e 8/12 al tiro). I padroni di casa provano a restare in gara con David Logan (19 punti e 4 recuperi), Brian Sacchetti (16 punti e 5 rimbalzi) e Jerome Dyson (16 punti e 7 assist), ma non basta.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author