Eurocup: Lubiana, Bilbao, Nanterre, Nymburk e Bonn nel futuro della Dolomiti Energia

La squadra più blasonata della pallacanestro slovena, l’Olimpia Lubiana. Una delle squadre leader del movimento basco, con un’arena di livello NBA: il Bilbao. La forza nuova del basket francese: il Nanterre. La dominatrice del campionato ceco da oltre dieci anni, il Nymburk. E, last but not least, una squadra per cinque volte finalista della Bundesliga: il Bonn. Un sorteggio di respiro mitteleuropeo, ma anche di notevole difficoltà tecnica, quello che l’urna del MediaPro Auditorium di Barcellona ha riservato per la prima esperienza in Eurocup alla Dolomiti Energia Trentino.

SALVATORE TRAINOTTI (general manager DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Il sorteggio ci ha portato in dote un girone bello e stimolante, pieno zeppo di squadre forti e club di grande tradizione. Saremo chiamati a giocare in belle città, e in arene di grande impatto. Ci aspettano dieci partite una più difficile dell’altra, ma in una competizione come l’Eurocup è normale e non potevamo aspettarci altro. Abbiamo forti motivazioni e per noi ogni partita sarà l’occasione di fare un passo avanti”.

MASSIMO KOMATZ (segretario generale DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Siamo finiti in un girone pieno di squadre dalla notevole esperienza in campo europeo. L’Olimpia Lubiana è un team che ha partecipato per tanti anni all’Eurolega, Nanterre gioca l’Eurocup perché ha vinto la scorsa edizione dell’Eurochallenge, Bilbao è una formazione di notevole levatura che ha giocato la finale di Eurocup solo due anni fa. Bonn fa le Coppe da tanti anni. Insomma, per noi si tratterà di un ulteriore gradino da scalare nel nostro percorso di crescita a livello sportivo ed organizzativo. La cerimonia di sorteggio? E’ stato un assaggio del massimo livello del basket europeo, al tempo stesso professionalmente stimolante ed emozionante. Per il primo anno i sorteggi di Eurolega ed Eurocup si sono svolti nella medesima occasione, e questo ha rappresentato una chance unica per assaggiare l’aria che si respira dove nasce la massima competizione continentale: tutto all’insegna della perfetta organizzazione, di una grande semplicità e di uno spirito sportivo senza confini”.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Il sorteggio coinvolgeva squadre di primissimo livello in campo europeo. Partendo da questo presupposto sapevamo ci sarebbero toccate rivali di grande calibro, e non siamo quindi sorpresi nel vedere che dovremo affrontare squadre con grande esperienza di livello europeo e di prima fascia nelle rispettive leghe. Penso a Nanterre o a Bilbao, tanto per citarne due, ma potrei parlare di tutte le squadre del girone. Al di là delle avversarie comunque per noi sarà importante costruire la nostra identità di Coppa. Sia in termini di approccio all’importanza del singolo possesso, che nell’abitudine a giocare così di frequente”.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author