Eurocup, si parte: la Dolomiti Energia sfida il blasone dell'Olimpia Lubiana

Ennesimo appuntamento con la storia per la Dolomiti Energia Trentino, che domani, nella maestosa cornice della Stozice Arena di Lubiana, farà il suo esordio nelle Coppe Europee sfidando una delle più gloriose realtà della pallacanestro slava, l’Union Olimpija Ljubljana. I bianconeri si presenteranno all’incontro, valido per il girone A della prima fase di Eurocup, lanciati dalle due vittorie con cui Forray e compagni hanno iniziato il proprio campionato, prima battendo tra le mura amiche l’EA7 Milano, poi travolgendo la Vanoli Cremona con una incredibile rimonta che ha portato gli aquilotti a risalire da meno 33 al più sette finale in meno di 18′. Lubiana si presenterà a propria volta all’appuntamento reduce da due successi in fila, ottenuti nella competitiva Adriatic League che ha visto i biancoverdi prima espugnare Zagabria battendo il glorioso Cibona per 75-79 a domicilio, e poi travolgere sul parquet di casa il Krka con un rotondo 80-50. Con queste due vittorie l’Union ha così rimesso in attivo il proprio record stagionale (3-2) riavvicinandosi alle parti nobili della classifica di Adriatic League.

IL BLASONE L’Olimpija d’altronde è formazione avvezza a navigare nelle prime posizioni di classifica, forte come è di una tradizione e di un blasone da club di prima fascia continentale. Sono infatti ben 15 i titoli sloveni conquistati dalla formazione di Lubiana nella sua storia, che accompagnati da 19 vittorie nella Coppa nazionale, al successo ottenuto nel 2002 nella Adriatic League e ai 6 titoli conquistati a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta nel campionato dell’allora Yugoslavia unita, raccontano di una realtà con pochi eguali anche in una delle zone a maggior vocazione cestistica del pianeta.

STAGIONE DURA Anche per questo la scorsa stagione, una delle pochissime trascorse nella storia recente dell’Olimpija senza aver messo in bacheca alcun trofeo, va considerata come la classica eccezione che conferma la regola. Il mancato accesso ai play-off di Adriatic League, le eliminazioni premature sia in Coppa che nel campionato sloveno, sono infatti state frutto di una stagione sfortunata e ricca di imprevisti per i biancoverdi che, comunque, anche in una annata storta si sono dimostrati capaci di raggiungere le Top 32 di Eurocup.

IL ROSTER A rilanciare le ambizioni dell’Olimpia Lubiana in questa nuova campagna europea, la terza consecutiva per il team presieduto da Jani Moderndorfer, un roster estremamente competitivo messo a disposizione del giovanissimo coach Gasper Potocnik. Il 35 tecnico sloveno, già tecnico dell’Olimpia in una parentesi che lo portò a sedere per 10 gare sulla panchina del club della capitale anche nell’edizione 2008 dell’Eurolega, potrà infatti contare sull’estro del playmaker Zach Wright (10,4 punti e 5,0 assist di media in questo inizio di stagione) e sulla straordinaria profondità di un roster che include due ali di notevole versatilità come il serbo Sava Letic (205 centimetri di completezza tecnica che in 5 gare hanno fruttato 13.0 punti e 4.4 rimbalzi alla causa biancoverde) e lo sloveno Sasa Zagorac (9.6 punti con il 34.8% dall’arco). Il barometro della formazione slovena però è da molti considerato l’aletta Mitja Nikolic, che con i suoi 2 metri di altezza e dei fondamentali di pura scuola balcanica spesso rende i suoi 9.3 punti di media a sera decisivi per le sorti della sua squadra. Da sottolineare infine, nella lunga rotazione di coach Potocnik, la presenza di uno dei prospetti più interessanti della pallacanestro continentale, Blaz Mesicek, che a 18 anni di età è già, come il bianconero Diego Flaccadori, nel mirino di diversi scout NBA.

LA CURIOSITA’ In tutti e tre i match di esordio stagionale di Eurocup delle passate tre stagioni, Lubiana ha sempre vinto.

GLI AQUILOTTI In casa Dolomiti Energia le prime due di campionato hanno confermato, se mai ce ne fosse stato bisogno, il perfetto recupero di Peppe Poeta (23 punti con 4/7 dall’arco domenica) e Trent Lockett (17 contro Milano) dai rispettivi acciacchi, consegnando a coach Maurizio Buscaglia l’intero roster in salute per l’esordio in Eurocup.

IN TV La gara, che sarà arbitrata dallo spagnolo Oscar Perea, dal bosniaco Petar Obradovic e dall’albanese Gentian Cici con palla a due alle ore 20.30 di mercoledì sera, verrà trasmessa in telecronaca diretta da Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre, canale 225 del bouquet satellitare Sky) con il commento di Matteo Gandini e Fabrizio Frates.

LE ALTRE GARE Nel primo turno del girone A di Eurocup si giocheranno anche il derby tedesco in programma mercoledì alle 19.30 a Bonn tra il Telekom Baskets Bonn e l’Ewe Oldenburg, e la sfida tra i baschi del Dominion Bilbao e i francesi del Jsf Nanterre (mercoledì ore 20.30).

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author