EuroLeague 2019/20, Day27: Efes ko a Tel Aviv. Vincenti Real, Barça e CSKA Mosca

Giornata #27 nell’EuroLeague 2019/20. Partiamo dalle sfide di martedì 3 marzo. In un Mediolanum Forum desolatamente a porte chiuse, il Real Madrid, dopo un primo quarto chiuso sotto di 14 lunghezze (25-11), rimonta l’Olimpia Milano nel quarto conclusivo (18-32), vincendola per 73-78 (6° successo di fila per i Blancos). Rudy Fernandez (16) è il top-scorer negli spagnoli, mentre ai meneghini non basta Riccardo Moraschini (21+6 rimbalzi e 4 rubate). Al Peace and Friendship Stadium di Atene è andato in scena l’infuocato derby ellenico tra Olympiakos e Panathinaikos. A spuntarla sono stati i ragazzi di coach Bartzokas (81-78), guidati da Shaquielle McKissic (22); non basta Nick Calathes (18+6 rimbalzi e 5 assist) al Pana.

Alla Megasport Arena di Mosca, con un Mike James in serata (27+5 assist), il CSKA la spunta 86-78 nella sfida tutta russa con lo Zenit San Pietroburgo, al quale non è sufficiente la prestazione di Austin Hollins (28 e 11/16 al tiro). Cade l’altra moscovita, il Khimki Mosca, ko alla Zalgirio Arena di Kaunas per mano dello Zalgiris, che s’impone 96-85 ed aggancia in classifica proprio gli avversari. Sugli scudi Zach Leday per i lituani (23+5 rimbalzi), mentre dall’altra parte spiccano Alexey Shved (24) e Janis Timma (20+5 rimbalzi). Successo casalingo anche per l’ASVEL che, all’Astroballe, regola il Valencia con il punteggio di 72-65, con un David Lighty top-scorer di serata (20+5 rimbalzi).

Per quel che riguarda i match di stasera, giovedì 4 marzo, spicca il ko di misura dell’Anadolu Efes alla Menora Mivtachim Arena di Tel Aviv con il Maccabi, vincente 77-75. Dopo un buon avvio dei locali (21-11 al 10′), la squadra di coach Ataman prova l’allungo nel secondo quarto (15-31 e 36-42 alla pausa lunga); ma gli israeliani non mollano la presa e la spuntano in un finale punto a punto, con Scottie Wilbekin (21) a realizzare i due liberi decisivi a 9″ dalla fine. Vittoria sudata (80-84) per il Barcellona alla Mercedes-Benz Arena di Berlino contro l’Alba di coach Garcia Reneses. I catalani, nonostante un secondo quarto pessimo (28-11 il parziale), portano a casa due punti pesanti, che permettono ai ragazzi di coach Pesic di tenere il passo del Real e di portarsi a due vittorie dalla vetta.

All’Ulker Sports and Event Hall di Istanbul, il Fenerbahçe ha la meglio per 66-63 su una combattiva Stella Rossa Belgrado, che fa sudare fino all’ultimo i due punti alla squadra di coach Obradovic, che manda in doppia cifra il solo Nikola Kalinic (10), anche se vanno a referto tutti e dieci i giocatori impiegati. Infine, l’ultimo match di giornata ha visto il Baskonia espugnare per 71-80 il parquet dell’Audi Dome, casa del Bayern Monaco (18+6 rimbalzi per Greg Monroe). Il Fener si porta al 7° posto in solitaria, mentre il Baskonia resta ad un passo dalla zona Playoff.

 

EUROLEAGUE 2019/20, DAY27

CSKA Mosca (RUS) – Zenit San Pietroburgo (RUS) 86-78

Zalgiris Kaunas (LTU) – Khimki Mosca (RUS) 96-85

Olympiakos (GRE) – Panathinaikos (GRE) 81-78

ASVEL (FRA) – Valencia Basket (SPA) 72-65

Olimpia Milano (ITA) – Real Madrid (SPA) 73-78

Fenerbahçe (TUR) – Stella Rossa Belgrado (SRB) 66-63

Alba Berlino (GER) – Barcellona (SPA) 80-84

Maccabi Tel Aviv (ISR) – Anadolu Efes Istanbul (TUR) 77-75

Bayern Monaco (GER) – Baskonia (SPA) 71-80

CLASSIFICA: Anadolu Efes (23-4); Real Madrid e Barcellona (21-6); Maccabi (19-8); CSKA Mosca (18-9); Panathinaikos (14-13); Fenerbahçe (13-14); Zalgiris, Khimki, Valencia ed Olympiacos (12-15); Olimpia Milano e Baskonia (11-16); Stella Rossa ed ASVEL (10-17); Alba Berlino (9-18); Bayern (8-19); Zenit (7-20).

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.