EuroLeague 2019/20, Day8: in sei guidano la classifica

L’8° turno di EuroLeague 2019/20 ha riservato non poche emozioni, con un gran compattamento nelle primissime posizioni della generale, con ben sei squadre appaiate al comando, con un record di 6 vinte e 2 perse. Sono cadute quelle che erano le due capoliste entrando in questa giornata, ovvero l’Olimpia Milano, ko a Mosca con il Khimki per 87-79 (24+7 assist e 5 rimbalzi per Alexey Shved e 19 per Jonas Jerebko nei russi), e il Barcellona (19+5 rimbalzi per Nikola Mirotic), che esce sconfitto (86-76) dal Wizink Center di Madrid, nel Clasico con il Real (16+7 rimbalzi per Anthony Randolph).

Le compagini di coach Messina e di coach Pesic oltre che dal Khimki, vengono agguantate in vetta innanzitutto da Maccabi Tel Aviv e CSKA Mosca. Gli israeliani distruggono a domicilio, alla Fernando Buesa Arena, il Baskonia (83-113), con sei uomini in doppia cifra (su tutti Scottie Wilbekin (20+6 assist) e Elijah Bryant (19+6 rimbalzi)), vanificando gli sforzi di Tornike Shengelia (31+8 assist) e di Patricio Garino (24+6 rimbalzi). I russi si sbarazzano del Fenerbahçe (88-70) all’USH CSKA, trascinati da Mike James (31) e Janis Strelnieks (23); Kostas Sloukas (20+6 assist) il migliore nella formazione di coach Obradovic.

Nel gruppo di testa, infine, trova spazio anche l’Anadolu Efes di coach Ataman (sugli scudi Vasilije Micic (24+6 assist) e Shane Larkin (22+5 assist)) che, al Sinan Erdem Dome di Istanbul, prima domina contro lo Zenit San Pietroburgo (bene Austin Hollins (26) e Gustavo Ayon (21)), poi rischia di buttare tutto all’aria con un quarto periodo da 21-38 di parziale, riuscendo comunque a portarla a casa (90-88). Partite combattute anche all’OAKA di Atene e alla Stark Arena di Belgrado. Dopo ben due overtime, l’Alba Berlino batte il Panathinaikos (105-106), interrompendo la serie negativa di sei ko di fila; bene nei tedeschi Martin Hermannsson (20+10 assist) e Luke Sikma (14+10 rimbalzi e 7 assist), mentre ai greci non basta un super Ioannis Papapetrou (39+5 rimbalzi), oltre a Jacob Wiley (22). Successo esterno, dopo un overtime stavolta, per l’ASVEL, a segno sul parquet della Stella Rossa per 72-74; in evidenza Livio Jean-Charles (20) e Tonye Jekiri (18+19 rimbalzi) nella formazione di coach Mitrovic.

Infine, vincono l’Olympiacos e il Valencia. Alla Peace and Friendship Arena, gli uomini di coach Kemzura la spuntano 83-74 sullo Zalgiris Kaunas, con l’eterno Vassilis Spanoulis come guida (16+7 assist), mentre Jock Landale (23) non è sufficiente ai lituani. Al La Fonteta di Valencia, quindi, la squadra di coach Ponsarnau travolge il Bayern Monaco (82-56), con Vanja Marinkovic MVP di serata (19).

 

EUROLEAGUE 2019/20, DAY8

Khimki Mosca (RUS) – Olimpia Milano (ITA) 87-79

Anadolu Efes Istanbul (TUR) – Zenit San Pietroburgo (RUS) 90-88

Panathinaikos (GRE) – Alba Berlino (GER) 105-106 2OT

Baskonia (SPA) – Maccabi Tel Aviv (ISR) 83-113

Real Madrid (SPA) – Barcellona (SPA) 86-76

CSKA Mosca (RUS) – Fenerbahçe (TUR) 88-70

Stella Rossa Belgrado (SRB) – ASVEL (FRA) 72-74 OT

Olympiacos (GRE) – Zalgiris Kaunas (LTU) 83-74

Valencia Basket (SPA) – Bayern Monaco (GER) 82-56

CLASSIFICA: Maccabi, CSKA, Barcellona, Khimki, Anadolu Efes ed Olimpia (6-2); Real Madrid e ASVEL (5-3); Panathinaikos (4-4); Baskonia, Zalgiris, Bayern e Olympiacos (3-5); Stella Rossa, Fenerbahçe, Valencia, Alba Berlino e Zenit (2-6).

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.