EuroLeague, Quarti G2: imprese per Zalgiris e Baskonia. Sorridono Barça e Real

Il secondo turno dei quarti di finale di EuroLeague ha riservato non poche sorprese, oltre ad essere a forti tinte spagnole, visto che tutte e tre le compagini iberiche si sono imposte. Partiamo però dalla sorpresa maggiore, ovvero la vittoria dello Zalgiris di coach Jasikevicius alla ULKER Sports and Event Hall di Istanbul. I lituani, in una sfida che ha visto come top-scorer rispettivamente Edgaras Ulanovas (20+7 rimbalzi) e Gigi Datome (17+9 rimbalzi), interrompono l’imbattibilità interna del Fenerbahce sia in generale (che durava da 18 partite) sia ai Playoff, dato che prima di giovedì sera mai con Obradovic in panchina i turchi avevano perso una partita casalinga in postseason.

Lo Zalgiris effettua un primo scatto nel secondo periodo (39-46 al 20′), per poi allungare ancora nel terzo quarto (58-73 al 30′). Negli ultimi 10′ il Fener da fondo a tutte le energie per rientrare, piazzando un break di 22-7 chiuso proprio da Datome per l’80-80 con 39″ sul cronometro; la replica degli ospiti è immediata, con Ulanovas (80-82 e 23″ da giocare). Quindi Guduric perde un pallone sanguinoso ma Westermann, mandato in lunetta da Sloukas, fa 0/2; restano 3″, ma il tiro della vittoria di Datome non va a buon fine.

Ancora, sempre giovedì sera, è caduto tra le mura amiche della Megasport Arena anche il CSKA Mosca, con il Baskonia che trova così il punto dell’1-1. Ospiti che partono forte, chiudendo i primi 10′ sul +9 (18-27), per poi toccare anche il +14, a 7′ dalla pausa lunga (20-34); il CSKA reagisce e risale la corrente fino al -3 con un 11-0 di parziale (31-34 con 4’17” da giocare), salvo tornare negli spogliatoi sul -5 (37-42). Ad inizio ripresa, i ragazzi di coach Itoudis sembrano in grado di completare la rimonta, andando sul -1 grazie a Rodriguez (47-48); nei successivi 6′, però, il Baskonia rifila un 5-18 agli avversari, terminando il terzo quarto sul 52-66. Nel quarto conclusivo i russi provano a rientrare, ma non vanno oltre il -7, e la vittoria sorride al Baskonia per 68-78. Per i baschi spiccano i vari Darrun Hilliard (16), Shavon Shields (15) e Vincent Poirier (14+15 rimbalzi e 4 rubate); nel CSKA il migliore è Cory Higgins (15).

Situazione in equilibrio anche tra Anadolu Efes e Barcellona, con i catalani capaci di andare a vincere in Gara-2 al Sinan Erdem Dome. Davanti ad oltre 15mila spettatori, si assiste ad una partita equilibrata che, dopo il 16-19 Barça dei primi 10′, vede le due squadre tornare negli spogliatoi sul +4 per gli ospiti (34-38). Nel terzo periodo l’Efes riesce anche a condurre di 5 lunghezze, ma al suono della sirena sono sempre i ragazzi di coach Pesic (59-62). Nel quarto finale, dopo un doppio +7 toccato dagli ospiti, l’Efes di coach Ataman opera il sorpasso con un 2+1 di Milic (72-71 con 3’09” sul cronometro); un 1/2 dalla lunetta di Tomic ed un canestro di Hanga a 28″ dalla fine regalano il 72-74 agli ospiti. Proprio Adam Hanga (17) guida il Barça all’1-1, mentre non sono sufficienti Vasilije Milic (15) e Krunoslav Simon (14) ai padroni di casa.

L’unica squadra a vantare un 2-0 dopo le prime due partite dei quarti di finale è il Real Madrid che, dopo la combattuta Gara-1, batte nettamente il Panathinaikos nel secondo atto della serie. La squadra di coach Pablo Laso mette le cose in chiaro sin dal primo quarto, concluso sul 21-8 Real. Dopo esser precipitato a -16, il Pana prova a reagire, ma i Blancos tengono sempre sotto controllo la situazione (35-26 al 20′). Ad inizio ripresa, una tripla di Kilpatrick vale il -6 (35-29), ma è un fuoco di paglia. Il Real riporta prontamente il margine sopra la doppia cifra e il +20 con il quale si chiude il terzo quarto (61-41) fa in pratica calare il sipario sul match con 10′ d’anticipo. Sugli scudi Facundo Campazzo nel Real (13+9 assist e 5 rubate), mentre non basta Deshaun Thomas ai greci (13).

EUROLEAGUE 2018/19 QUARTI DI FINALE

FENERBAHCE ISTANBUL (TUR) – ZALGIRIS KAUNAS (LTU) 80-82 (1-1)

ANADOLU EFES ISTANBUL (TUR) – FC BARCELONA LASSA (SPA) 72-74 (1-1)

REAL MADRID (SPA) – PANATHINAIKOS (GRE) 78-63 (2-0)

CSKA MOSCA (RUS) – KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ 68-78 (1-1)

*Tra parentesi, la situazione delle varie serie.

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.
Per Info