Eurolega: esultano Olympiacos e Real

Nella 25° giornata arrivano due successi tra le mura amiche per l’Olympiacos e il Real.

OLYMPIACOS – DARUSSAFAKA 81-73

Nella gara del Pireo arriva una vittoria per i padroni di casa con Birch che realizza 13 punti a referto. Ai turchi non bastano i 23 di Wanamaker e i 20 di Clyburn.  Nella prima frazione c’è grande equilibrio fra le due formazioni che rispondono colpo su colpo ma sul finire di quarto , i greci provano la prima fuga della gara sul + 7 con Lojeski che realizza da due punti. Nel secondo quarto l’armata biancorossa alza il livello d’intensità , allungando prima sul 31-20 con Waters per poi trovare il massimo vantaggio sul + 17 con Young cercando di dare la spallata decisiva . Il primo tempo si conclude 48-33 per l’Olympiacos. La squadra greca nel terzo quarto continua a giocare con la giusta energia, andando sul + 21 con Papanikolaou . Il Darussafaka però non molla e riduce il gap sul meno dieci con Clyburn, cercando di riaprire i giochi. Nell’ultimo periodo l’inerzia è in favore degli ospiti che arrivano addirittura sul meno quattro con Anderson, ma non basta perché Spanoulis e compagni ritornano sul + 8 e conquistano la vittoria numero diciotto, per il Darussafaka invece arriva la tredicesima sconfitta. Il finale è 81-73 per l’Olympiacos.

Parziali ( 25-18,48-33,69-58)

REAL MADRID- CREVNA ZVEZDA 98-68

Nel match del Wizink Arena gli spagnoli infliggono una pesantissima sconfitta alla Stella Rossa . Nel primo periodo il Madrid allunga subito sul 27-19 con la tripla di Maciulis. La squadra di Laso continua a giocare con la giusta faccia e vola sul + 15 con il 2/2 di Llull. Nel secondo quarto i padroni di casa non calano a livello di gioco e d’intensità cercando di archiviare prima possibile la pratica, trovando il massimo vantaggio con Reyes per il +21. Si va negli spogliatoi si va sul 63-44 per la squadra spagnola che gioca un primo tempo alla perfezione.  Nella terza frazione la situazione non cambia, l’inerzia rimane in favore dei blancos che volano sul 78-54 con Hunter chiudendo la gara in modo definitivo. Nel quarto finale gli spagnoli dilagano arrivando addirittura sul +33 l’ex Siena Hunter. Il finale è 98-68 per il Madrid. Con questo successo gli spagnoli consolidano il primato con diciannove vittorie,mentre per la Stella Rossa arriva una sonora sconfitta, l’undicesima stagionale dopo due vittorie consecutive, che non compromette momentaneamente il settimo . Per il Madrid sei gioacatori in doppia cifra, per la squadra di Belgrado il migliore è Simonovic con 13 punti

posto.

Parziali ( 38-24,63-44,80-57)

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.