Eurolega, Top 16: Milano all'esame Pireo

Dopo la pesante sconfitta interna contro il Nizhny, Milano è chiamata alla difficilissima trasferta del Pireo, contro l’Olympiacos, squadra che, negli ultimi 3 anni, ha vinto due volte l’Eurolega e che fa, del suo fortino (il Peace & Friendship Stadium), una delle sue armi principali, non a caso, davanti al proprio pubblico, la squadra di Sfairopoulos le ha vinte tutte, campionato compreso.
L’altra arma, ovviamente, risponde al nome di Vassilis Spanoulis: probabilmente la miglior guardia che gioca in Europa al momento, viaggia a 17 punti, 5.6 assist e 3.5 rimbalzi di media in Eurolega e, con 2.386 punti realizzati in tutto, è il terzo miglior realizzatore di sempre nella storia della competizione.
Attorno a lui (tiratore mortifero, ottimo passatore della palle e leadership da vendere) qualche faccia nota, come i due centri, Othello Hunter (a Siena la scorsa stagione) e Bryant Dunston (a Varese due stagioni fa), due mostri di atletismo e presenza a rimbalzo. I due si dividono minuti nel ruolo di pivot, perchè in posizione di 4 c’è uno dei simboli di questa squadra, ovvero Giorgos Printezis, la vera anima di questo gruppo, il “caudillo”, come direbbero i sudamericani. Ha fatto impazzire il Pireo alle Final Four del 2012 col suo tiro allo scadere, se escludiamo due stagioni a Malaga tra il 2009 e il 2011 ha sempre giocato con l’Olympiacos, fin da bambino. E’ il giocatore che ogni allenatore vorrebbe, utile, duttile, tosto fisicamente pur non essendo altissimo, con grande cuore, buonissima tecnica, sacrificio.
In regia troviamo Oliver Lafayette, classica combo guard di matrice americana, con alle spalle il fosforo di Kostas Sloukas, sugli esterni occhio alla mano bollente di Matt Lojeski e Tremmel Darden, oltre all’energia di Brent Petway.

Nelle altre partite match di rilievo a Barcellona, dove sarà in scena il Panathinaikos dell’ex Dusko Ivanovic, il Nizhny proverà a confermarsi al cospetto del Fenerbahce, mentre a far visita al super Cska, ancora imbattuto, ci sarà il Laboral Kutxa.

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author